A 80 anni dall'invasione della Jugoslavia, oltre 130 studiosi chiedono il riconoscimento dei crimini fascisti. Gobetti: “Ci dobbiamo ricordare che siamo stati anche carnefici” - il Dolomiti

A 80 anni dall'invasione della Jugoslavia, oltre 130 studiosi chiedono il riconoscimento dei crimini fascisti. Gobetti: “Ci dobbiamo ricordare che siamo stati anche carnefici” - il Dolomiti
il Dolomiti ESTERI

Per questo 134 studiosi italiani, croati e sloveni hanno scritto alle istituzioni del nostro Paese affinché riconoscano i crimini commessi dall’esercito italiano.

Si tratta di un appello alle istituzioni “per un riconoscimento ufficiale dei crimini fascisti in occasione dell’ottantesimo anniversario dell’invasione della Jugoslavia da parte dell’esercito italiano” (qui di sotto il documento)

“Ci raccontiamo sempre che siamo stati vittime della Seconda guerra mondiale, ma c’è anche un’altra parte che dobbiamo ricordare: quella in cui siamo stati carnefici”. (il Dolomiti)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Sarebbe auspicabile una dichiarazione ufficiale del Presidente della Repubblica e degli altri vertici istituzionali: le due camere dovrebbero almeno votare una risoluzione”. Sarebbe un’ottima cosa se la Rai si decidesse a proiettare in prima serata questo documentario che racconta i crimini del fascismo (Vicenza Più)

Uccisioni, torture, deportazioni con le quale il nostro paese non Riciclato .Ottanta anni fa, il 6 aprile 1941, Mussolini con le truppe di Hitler sferrò un attacca contro una popolazione che giudicava inferiore. (Zazoom Blog)

Il 6 aprile 1941 gli eserciti di Italia, Germania e Ungheria attaccavano simultaneamente il Paese. Zagabria e Belgrado sono occupate dalle forze di terra rispettivamente il 10 e il 12 aprile. (Il Piccolo)

Ottant'anni fa l'invasione della Jugoslavia, Rifondazione Comunista raccoglie appello 130 storici: "Mattarella condanni crimini fascismo"

L’Italia monarchico-fascista costituì la «provincia italiana di Lubiana» in Slovenia annettendo al regno di casa Savoia, dal luglio 1941, anche il Montenegro. (Il Manifesto)

Più di 140 storici (tra cui Giovanni De Luna, Amedeo Osti Guerrazzi, Paolo Pezzino e moltissimi Enti, dall’Istituto Nazionale Ferruccio Parri alla Società degli storici di Lubiana) hanno sottoscritto l’appello promosso da Eric Gobetti e rivolto al Presidente della Repubblica perché finalmente si esprima «una netta condanna» e «una presa di distanza radicale» da quanto accadde a partire dalla primavera del 1941. (La Stampa)

“Siamo stati anche carnefici”, a 80 anni dall’invasione della Jugoslavia oltre 130 studiosi chiedono il riconoscimento dei crimini fascisti. Il 6 aprile 1941 cominciava l’invasione nazi-fascista della Jugoslavia, che tra lotte fratricide e guerra anti-partigiana lasciò sul terreno oltre 1 milione di vittime. (il Dolomiti)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr