Vaccini Covid, potrebbe produrli l’Esercito? “Obiettivo possibile per i siti della Difesa

Vaccini Covid, potrebbe produrli l’Esercito? “Obiettivo possibile per i siti della Difesa
Il Fatto Quotidiano SALUTE

Durante la prima ondata non avevamo respiratori, ci siamo adoperati e ne abbiamo prodotti 2mila in poco tempo.

L’ipotesi, prevedeva anche un investimento pubblico strategico, “sarebbe auspicabile, ma questa è una volontà politica, il Governo dovrebbe fare il primo passo”, chiosava Palù.

Dotarsi oggi di tecnologia adeguata per produrre mRna, sia per i vaccini, ma anche per le terapie avanzate anticancro, permette di elaborare un piano a lungo termine “i siti della Difesa potrebbero assolvere a tale obiettivo. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altri giornali

Una sola dose, afferma il secondo studio, è più che sufficiente. Il 'turbo' al sistema immunitario dopo la prima dose è confermato, spiegano gli autori, mentre la seconda dose non sembra avere effetti significativi, un comportamento già osservato per altri virus (Trentino)

Sui vaccini è necessario andare veloci come Luna Rossa “Si può sempre fare meglio e in qualche caso, in pochissime, per la verità, sede vaccinali, dobbiamo appunto migliorare con l’ospitalità. (Live Sicilia)

Covid, studio Ieo: malati di cancro in immunoterapia si sono ammalati meno Una sola dose, afferma il secondo studio, è più che sufficiente. (Il Messaggero)

Coronavirus, a chi ha già avuto l'infezione basta una sola dose di vaccino: ecco perché

Sabato dovrebbero essere inviate delle dosi di Moderna; mentre a partire dal primo marzo arriveranno circa 25mila vaccini AstraZeneca con cadenza settimanale Sul fronte degli approvvigionamenti continuano ad arrivare le dosi di Pfizer con cadenza settimanale, pari a 11.700 dosi a settimana. (Umbria Journal il sito degli umbri)

Lo affermano due studi, ancora non pubblicati, del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle e della New York University. Per chi ha già avuto il Covid una dose di vaccino Pfizer o Moderna aumenta la protezione immunitaria anche contro le varianti, mentre una seconda dose non dà effetti particolari e può essere evitata. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr