Vietati spostamenti tra le Regioni e visite nelle zone rosse sino al 27 marzo

Vietati spostamenti tra le Regioni e visite nelle zone rosse sino al 27 marzo
lasiciliaweb | Notizie di Sicilia INTERNO

E proprio il 5 marzo è l’altra data cruciale, quella in cui si capirà davvero come il governo intende gestire i prossimi mesi di pandemia.

Il vecchio decreto consentiva questo tipo di spostamenti all’interno della regione in zona gialla e nell’ambito comunale in quella arancione e rossa.

Una scelta in linea con quanto sollecitato dagli scienziati che da tempo ripetono come il blocco degli spostamenti sia una delle chiavi per tentare di arginare il diffondersi delle varianti del virus. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Ne parlano anche altri giornali

A pranza o a cena stesse regole adottate quando si va al ristorante, massimo 4 o 6 persone al tavolo. Genitori separati. Si possono raggiungere i figli minorenni "presso l’altro genitore o comunque presso l’affidatario, oppure per condurli presso di sé". (Giornale di Sicilia)

Analizzando con serietà la curva del contagio, stando rigorosamente ai numeri e alle valutazioni che ogni settimana registra la cabina di regia che, come è noto, è composta da nove membri, di cui tre del Ministero della salute, tre dell’Istituto superiore di sanità e tre rappresentanti delle Regioni, allo stato delle cose è fondamentale mantenere un approccio di grande prudenza”. (LaPresse)

Mario Draghi sceglie la massima prudenza. "Guardia ancora alta", per fronteggiare le varianti Covid, e misure coerenti con i dati che emergono dalle strutture tecniche. (Giornale di Sicilia)

Nuovo dpcm, spostamenti, seconde case, amici: cosa si può fare?

fra REGIONI: PROROGATO fino al 27 MARZO, e arriva un DIVIETO STRINGENTE per le ZONE ROSSE. E con esso è arrivata la proroga del divieto agli spostamenti fra le Regioni fino al 27 marzo e non solo. (iLMeteo.it)

Decreto spostamenti: cosa cambia. Fino alla data di scadenza del provvedimento non sarà possibile recarsi in una regione diversa da quella di residenza se non per comprovate esigenze di salute, lavoro o necessità da dichiarare sull’autocertificazione. (Notizie.it )

Spostamenti tra regioni, stretta sulle zone rosse: niente visite agli amici. Seconde case, resta il sì. Seconde case. Palazzo Chigi ritiene che sia necessaria ancora molta prudenza. (Il Gazzettino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr