Ancelotti: "In Italia troppa pressione e violenza. Allenare in Inghilterra è più piacevole"

Ancelotti: In Italia troppa pressione e violenza. Allenare in Inghilterra è più piacevole
TUTTO mercato WEB TUTTO mercato WEB (Sport)

La pressione è la stessa e con i tifosi c'è molta violenza.

Qui in Inghilterra la gente allo stadio, e non solo allo stadio, è più rispettosa".

C'è meno pressione dai parte dei tifosi e l'atmosfera in Inghilterra è migliore.

La notizia riportata su altri giornali

Zidane ha poi cambiato la mia idea, perché volevo metterlo nella posizione migliore per esprimersi". A Parma (il mio primo top club) avevo Zola ma giocavo con un 4-4-2. (Sky Sport)

Ho avuto un'esperienza al Napoli ed è stata positiva ma se dovessi scegliere un campionato, volevo tornare in Premier League per l'atmosfera. L'Everton è un club con una storia, una tradizione fantastica e l'obiettivo di arrivare al top. (TUTTO mercato WEB)

GUARDA IL VIDEO: Le principali news di mercato e non solo scelte per l’occasione dalla nostra redazione. (CalcioMercato.it)

È stato il suo primo trofeo importante da allenatore, proprio dopo il passato bianconero: “La finale contro la Juventus è stata una bella rivincita per me, ma non una vendetta. L’inizio dell’esperienza da allenatore nel Milan: “Il fatto che io sia andato ad allenare il Milan dopo averci giocato, mi ha sicuramente facilitato. (Pianeta Milan)

La strada per portare Everton "Cebolinha" a Napoli non sarebbe poi così spianata come pensato. Ai tedeschi, inoltre, si sarebbe aggiunto anche l'Everton di Carlo Ancelotti, pronto ad inserirsi sull'attaccante esterno classe '96. (AreaNapoli.it)

Ancelotti: "Zidane è stato il calciatore che mi ha fatto cambiare filosofia di gioco". vedi letture. Carlo Ancelotti ha parlato a Sky Sports, spiegando come la sua filosofia di gioco sia cambiata grazie a un calciatore: Zinedine Zidane: "Il Parma è stata la prima squadra di professionisti che ho allenato e ho avuto Zola in quel periodo. (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti