Borsa Milano ancora in calo appesantita da titoli energetici e bancari

Yahoo Finanza ECONOMIA

Il documento è il frutto di un'approfondita indagine sulla morte del giornalista Khashoggi, oppositore di bin Salman e editorialista del Washington Post, ucciso se smembrato il 2 ottobre 2018 nel consolato saudita a Istanbul.

Il regno saudita è fra le nazioni al mondo con il più alto tasso di esecuzioni; la pena di morte, spesso mediante decapitazione in pubblica piazza, è comminata per reati che variano dal terrorismo allo stupro, dalla rapina a mano armata al traffico di stupefacenti

"La nostra intenzione e' di ricalibrare le relazioni con il governo dell'Arabia Saudita a tutti i livelli", ha sottolineato la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki. (Yahoo Finanza)

Ne parlano anche altri media

Male anche Leonardo (-0,8%), in attesa del comunicato sulla quotazione di Drs a Wall Street. Andamento negativo per la banche Unicredit (-1,9%), Mps (-0,8%), Intesa (-0,9%), Banco Bpm (-0,8%) e Bper (-0,7%). (La Gazzetta del Mezzogiorno)

a prima azione militare dell'amministrazione di Joe Biden nella zona orientale della Siria, al confine con l'Iraq, ha colpito due milizie sostenute dall'Iran, Kataib Hezbollah e Kataib Sayyid al-Shuhada. (Yahoo Finanza)

Londra resta stazionaria mentre Parigi perde lo 0,24% e Francoforte lo 0,69%. Ad animare gli scambi a Piazza Affari soprattutto i settori chimico (+2,28%) e petrolifero (+1,67%) mentre cedono terreno i settori immobiliare (-4,21%) e telecomunicazioni (-1,53%). (Telenord)

Andamento negativo per Eni(-1,2%) e Atlantia (-1%).Seduta all’insegna dell’ottimismo per Ferrari (+1%), Enel(+0,8%), Terna (+0,8%) e Banca Generali (+0,2%). A. Piazza Affari maglia nera per Saipem (-2%) mentre corre. (Corriere Quotidiano)

Borsa Milano oggi: svetta Ferrari, Enel cerca un rimbalzo. Sulla Borsa di Milano le azioni Enel vanno a caccia di un rimbalzo ma finisce piatta (+0,05%) dopo le continue vendite dei giorni scorsi legate alla corsa dei tassi, che rendono così meno appetibili le utilities. (Finanza Report)

Doppio binario per due dei titoli petroliferi maggiormente rappresentativi di Piazza Affari. Tenaris, che è leader nella produzione di tubi e servizi per l'esplorazione di petrolio e gas, ha terminato la seduta a 8,74 euro (+13,7%) grazie a conti migliori delle stime e, soprattutto, a una prospettiva incoraggiante sui prossimi mesi. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr