Crollo cimitero di Camogli, la Procura apre un’inchiesta. Identificate solo cinque salme

Crollo cimitero di Camogli, la Procura apre un’inchiesta. Identificate solo cinque salme
Genova24.it INTERNO

Delle dieci bare al momento recuperate (200 circa quelle cadute in mare) solo cinque salme sono state identificate.

Sotto al comune oggi si sono radunate circa 20 persone che aspettano notizie sulle spoglie dei propri cari scivolate in mare con il crollo.

di 34 Galleria fotografica Camogli, dopo il crollo del cimitero le bare galleggiano in mare. . . . . di 12 Galleria fotografica Frana cimitero Camogli. (Genova24.it)

La notizia riportata su altri giornali

Poi sempre meno, poi più niente, e allora in questo mondo violento e mercenario del profumo di Dio non ci sarà più nemmeno traccia. Lo si legge in una rivista specializzata, “Nature Sustainability”: di incenso ce n'è sempre meno, lo si produce quasi a stento e ne consuma troppo. (Yahoo Notizie)

“L’avevo portata qui perché riposasse vicino al mare che tanto amava – ci confida Giuseppe – ora il mare se l’è presa. Sono anni che segnalavamo la cosa, già sei anni fa avevo scritto di fessure e dissesto. (Genova24.it)

Camogli sono in arrivo gli psicologi della Protezione civile per dare conforto e sostegno alle famiglie che hanno perso le bare in mare, per il crollo del cimitero avvenuto ieri pomeriggio. Molte bare si immagina siano rimaste sotto le macerie nella zona di mare interdetta per possibili nuovi crolli (Primocanale)

Camogli, le bare franate in mare ripescate nel celebre porticciolo

Il parroco. Il parroco ha chiesto di entrare nel cimitero, nella parte in sicurezza, per fare una preghiera per i morti. Al momento risultano circa duecento le bare trascinate via da una frana e in parte finite in mare (IL GIORNO)

La procura dal canto suo ha già aperto un'inchiesta, per il momento a carico d'ignoti, per frana colposa. di Marco Innocenti. Sono circa 200 le bare finite in mare o comunque ancora seppellite sotto tonnellate di roccia dopo il drammatico crollo che ha visto sprofondare un'intera ala del cimitero di Camogli (Telenord)

L’area dei lavori, guardando dal mare la costa, interessava una porzione di terreno leggermente spostata sulla destra rispetto a dove si è verificata la rovinosa frana Nel cimitero c'è stato il sopralluogo degli amministratori, il sindaco Francesco Olivari e l'assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone hanno ispezionato i luoghi con i vigili del fuoco. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr