Si potranno bocciare gli studenti nonostante il covid e la Dad: è la scelta giusta? [VOTA IL SONDAGGIO]

Si potranno bocciare gli studenti nonostante il covid e la Dad: è la scelta giusta? [VOTA IL SONDAGGIO]
Orizzonte Scuola INTERNO

Si potranno bocciare gli studenti nonostante il covid e la Dad: è la scelta giusta?

Solo il 21% ritiene invece sbagliato agire in questo modo, proprio perchè la Dad e il covid hanno condizionato gli apprendimenti.

VOTA IL SONDAGGIO di Orizzonte Scuola

[VOTA IL SONDAGGIO] Di. Orizzonte scuola chiede ai propri utenti tramite un sondaggio: “Quest’anno è possibile bocciare gli studenti in caso di insufficienze nonostante il covid abbia condizionato le attività didattiche in presenza. (Orizzonte Scuola)

Ne parlano anche altri giornali

“La nostra generazione ha un sentimento molto forte per il non ascolto da parte delle generazioni passate – dice – “Ci ritroviamo sei, sette ore davanti a uno schermo con questa voce che continua a gracchiare, è ovvio che se non c’è un'attività ti scivola tutto addosso– ammette -. (La7)

Questo vuol dire che gli studenti che dovranno prendere i mezzi pubblici per andare a scuola in potenza rischiano di contagiarsi. L’80% dei dirigenti scolastici coinvolti si aspetta inoltre che nelle operazioni connesse alla riapertura vengano coinvolte la Protezione Civile e le organizzazioni di volontariato (Orizzonte Scuola)

L’obiettivo è lasciare la zona rossa da lunedì 12 aprile ed allentare le severe restrizioni delle ultime settimane. Parole del presidente della Regione Attilio Fontana che analizza i numeri in miglioramento riguardo il Covid. (Tecnica della Scuola)

Covid, Fontana: Da lunedì in classe tutte medie, dad fino 50 per superiori

E' questo uno dei dati più interessanti emersi oggi nel corso dell'audizione di Daniela Beltrame, direttrice dell'Ufficio scolastico regionale (Usr), in VI Commissione. "Nessuno di loro è stato escluso dalla scuola in presenza", le ha risposto la direttrice dell'Usr (TriestePrima)

Rispettando, come è sempre stato, le regole anticontagio i bambini sono entrati nelle loro aule con passo affrettato e deciso ma con un’unica preoccupazione che gironzolava nella loro mente. “Saranno i giorni e le distanze sarà la nostalgia ma ogni volta che torni da quella speranza sei già a casa tua!”. (varesenews.it)

Milano, 9 apr. (LaPresse) – “Lunedì i ragazzi delle seconde e terze medie tornano in classe, mentre, per quelli delle superiori, per ora sarà possibile dal 50 al 75 per cento”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr