Lamezia Terme, il movimento “Dorian la cultura rende giovani” ripulisce la zona della Virdisca 

Lamezia Terme, il movimento “Dorian la cultura rende giovani” ripulisce la zona della Virdisca 
Approfondimenti:
Corriere di Lamezia INTERNO

Con l’intenzione di invertire la rotta dell’abbandono e con la speranza di conferire rinnovata attenzione alla città antica, il movimento culturale Dorian – la cultura rende giovani ha avviato un’azione di ripulitura della zona Virdisca nel centro storico di Sambiase, nei pressi della chiesa dell’Addolorata.

«Tra le altre cose – aggiunge Mazzei – dalla pulitura della facciata delle case è riemersa una piccola nicchia votiva vuota. (Corriere di Lamezia)

Su altri media

Si va da quelli prodotti dal trattamento meccanico dei rifiuti fino al combustibile solido e secondario. Se prima buttavamo tutto, oggi tanti rifiuti li vendiamo o li lavoriamo per ottenere prodotti che finiscono sul mercato” (La Repubblica)

Oltre che della città metropolitana. Questo perché i volumi attuali sono superiori rispetto alle stime e già dopo il 15 giugno Roma potrebbe andare in sofferenza (ciociariaoggi.it)

Tra i rifiuti abbandonati su strade e marciapiedi, marciti per le ondate di caldo quasi estive, crescono i cumuli di cartoni e plastiche. Al vertice con i rappresentanti di Comune, Ama e Regione, c’è la questione della carenza degli impianti con l’individuazione di una discarica. (Corriere della Sera)

Roma, sequestrata discarica abusiva all’Ardeatina: ruspe interravano rifiuti

“Vorrei segnalare lo scempio di rifiuti abbandonati che ho trovato, non ancora in stagione turistica piena, su quella bella spiaggia libera, lo “spiaggione” che dallo stabilimento la Baia va verso Torre Flavia”. (TerzoBinario.it)

La speranza dei residenti è che chi è tanto sfrontato da buttare con i rifiuti anche i propri documenti, con nome e cognome, venga almeno sanzionato (Il Clandestino Giornale)

Un altro aspetto su cui i caschi bianchi stanno investigando riguarda infine le modalità di smaltimento dei rifiuti trovati all'interno di alcuni container, dove erano presenti circa 100 mq di materiali di scarto Sono tuttora in corso ulteriori indagini sull'entità reale della discarica che, da quanto emerso finora, interesserebbe circa i due terzi dell'intera superficie. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr