Contrattacco della Rai: "Mai più Fedez in video"

Contrattacco della Rai: Mai più Fedez in video
ilGiornale.it CULTURA E SPETTACOLO

Una telefonata di oltre 11 minuti è stata ridotta a un collage di nemmeno 3 minuti che ha scatenato l'ira della Rai.

Il 1 maggio, dall'auditorium Parco della musica di Roma è partito uno tsunami che ha letteralmente travolto la Rai.

E ora la Rai pensa a come difendersi e a come recuperare credibilità.

Fedez sarebbe dovuto essere il nome forte del Concertone ma si è rivelato un boomerang per tutti, in primis per la Rai. (ilGiornale.it)

Se ne è parlato anche su altri media

“Fedez è stato scorrettissimo”, sarebbe l’umore condiviso dai vertici Rai Fedez vs Rai "Censura? (Il Sussidiario.net)

Ecco il video della telefonata integrale In queste ore è stato pubblicato il video integrale della chiamata tra Fedez ed i vertici di Rai 3 avvenuta poche ore prima della sua apparizione sul palco del concerto del primo maggio. (Bufale.net)

Quindi per fare chiarezza bisogna analizzare la telefonata integrale tra Fedez e la RAI, che ovviamente è venuta alla luce. Con il video Fedez accusa la rete di censura. (News Mondo)

Fedez-Rai e le polemiche social: «Non ho dormito, c’è chi mi attacca su tutto»

Spirito battagliero, molto attivo da circa tre anni su temi che ritornano, spesso irrisolti, dalle parti di Viale Mazzini. “L’altro tema riguarda il rapporto, evidentemente ormai poco nitido, che lega il servizio pubblico ai suoi fornitori. (Il Fatto Quotidiano)

Secondo quanto riportato da Il Messaggero, la posizione della Rai sarebbe molto chiara: o Fedez chiede scusa o non sarà mai più in Rai. Una bufera che non si placa quella scatenata da Fedez contro la Rai a seguito del mega concerto del Primo Maggio. (SoloGossip.it)

Anche la macchina di Fedez finisce sotto accusa: «Evitiamo la beatificazione - si legge su Twitter - Un santo in Lamborghini risparmiatecelo». Intanto Lillo Petrolo, uno dei conduttori del Concertone, spiega: «Nessuna censura, semmai si è parlato di edulcorare il discorso». (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr