Serie A, Eriksen e Hakimi per lo Scudetto Inter: 0-2 al Crotone

Serie A, Eriksen e Hakimi per lo Scudetto Inter: 0-2 al Crotone
QUOTIDIANO.NET SPORT

Due pali nerazzurri. Conte con i titolari ma lancia Sensi al posto di Eriksen, Cosmi si affida ai soliti Ounas e Simy.

Nel finale è assedio Inter e Sensi di destro impegna Cordaz, ma il Crotone resiste sullo zero a zero

Crotone, 1 maggio 2021 - Se dopo la vittoria contro il Verona lo Scudetto era vinto al 95%, oggi lo è al 99%.

La partita è vibrante, perché il Crotone gioca a calcio e l'Inter ha uomini veloci per ripartire. (QUOTIDIANO.NET)

La notizia riportata su altre testate

Quando ho iniziato quel percorso sono stato fortunato perché ho trovato un presidente tifoso e abbiamo fatto qualcosa di straordinario. "Non ci ritroveremo, abbiamo bisogno di stare con le famiglie - racconta Conte a Sky Sport - Sappiamo che siamo a un passo dall'obiettivo, vedremo la partita a casa e sereni. (GianlucaDiMarzio.com)

Di seguito la valutazione del fischietto della sezione di Bologna, dei suoi assistenti e degli addetti al VAR. Crotone-Inter ha avuto Alessandro Prontera come arbitro della partita: questa la moviola dell’incontro valido per la trentaquattresima giornata di Serie A 2020-2021 e finito 0-2. (Inter-News.it)

Questa vittoria porta l‘Inter ad 82 punti e adesso bisogna attendere solo il risultato tra l’Atalanta e il Sassuolo Dopo due minuti, Perisic sfiora il raddoppio con un tiro a giro di destro che si spegne di poco sul fondo. (SerieANews)

Inter, Conte: 'Tifo per tutte le squadre che ho allenato'. Poi messaggio agli interisti

Una festa che continua anche in pullman, mentre Solo l'aritmetica, ormai, separa l'Inter dallo scudetto: la lunga corsa nerazzurra è agli sgoccioli e i primi festeggiamenti si intravedono. (Calciomercato.com)

Io feci solo la battuta che per vincere la squadra doveva essere meno pazza e più continua nel rendimento e nei risultati. "Con i ragazzi abbiamo condiviso un percorso di sacrifici". Conte spiega il segreto della rinascita dell'Inter: "Quando sono arrivato c'era da fare un percorso per arrivare a vincere. (La Repubblica)

Stiamo per entrare nella storia dell'Inter, c'è poco altro da dire". Rimango tifoso di tutte le squadre che ho allenato, ma sono il primo tifoso della squadra di cui oggi difendo i colori". (AreaNapoli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr