Bper, piano di ricambio generazionale: previste 1.700 uscite

La Nuova Ferrara ECONOMIA

"La manovra verrà attuata previo espletamento della procedura sindacale di settore e nel rispetto delle normative vigenti", spiega la banca in una nota

L'ottimizzazione degli organici prevede da un lato l'uscita di circa 1.700 risorse e dall'altro un piano di ingressi.

Il Consiglio di amministrazione di Bper ha deliberato l'avvio di un percorso finalizzato a un ricambio generazionale e professionale, insieme ad una riduzione dei dipendenti del gruppo, nell'ambito delle linee guida che caratterizzeranno il futuro piano industriale 2022-2024 in fase di definizione. (La Nuova Ferrara)

Su altre testate

La manovra, il cui costo è previsto essere spesato nel Bilancio dell’esercizio 2021, verrà attuata previo espletamento della procedura sindacale di settore e nel rispetto delle normative vigenti (SassariNotizie.com)

Nel frattempo, a Piazza Affari, l'istituto di credito emiliano estende i guadagni rispetto alla seduta precedente, attestandosi a 1,838 euro Il giudizio "hold" è stato confermato. (ilmessaggero.it)

E' quanto emerso dalla nota diffusa ieri dalla banca:. "Il CDA di BPER Banca, riunitosi in data odierna (ieri per chi legge), ha deliberato l'avvio di un percorso volto a dare attuazione ad un ricambio generazionale e professionale, congiuntamente a una riduzione della forza lavoro del Gruppo, nell'ambito delle linee guida che caratterizzeranno il futuro. (Finanzaonline.com)

Gli interventi deliberati, da attuarsi entro il 2024 anche tramite il ricorso al Fondo di Solidarietà,consentiranno di ottimizzare la forza lavoro riducendo in modo strutturale gli oneri del personale. (Finanza.com)

La manovra, il cui costo è previsto essere spesato nel Bilancio dell’esercizio 2021, verrà attuata previo espletamento della procedura sindacale di settore e nel rispetto delle normative vigenti (SimplyBiz - Dedicato a chi opera nel mondo del credito)

Il cda di Bper ha deliberato l’avvio di un percorso volto a dare attuazione ad un ricambio generazionale e professionale, congiuntamente a una riduzione della forza lavoro del gruppo, nell’ambito delle linee guida che caratterizzeranno il futuro piano industriale 2022-2024 attualmente in fase di definizione. (Il Cittadino on line)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr