Massimo Galli: "Siamo in guaio grosso. Tentato da Lockdown"

Massimo Galli: Siamo in guaio grosso. Tentato da Lockdown
ilGiornale.it INTERNO

Poi annuncia una pausa dalle apparizioni in tivù: " Sto pensando ad un lockdown personale di 2 o 3 settimane ".

Se quello che è stato programmato con tutta l’Europa non si verifica, siamo in un grosso guaio ", afferma con tono solenne il primario del Sacco.

Una produzione rapida in Italia?

Ma il professor Galli non ci sta e all'idea di un siero made in Italy scuote la testa: " Bisogna pensare ad una exit strategy che ci garantisca alternativa. (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altri giornali

Lo dice Matteo Bassetti, sottolineando che "io non andrò mai contro il mio ospedale". "Io posso dire quello che avviene nel mio ospedale in questo momento con le varianti: ho 4 malati su 20 ricoverati, che corrispondono al 15%. (Adnkronos)

E' quanto ha detto Massimo Galli, primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano, a Sky TG24 (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI - UN ANNO DI COVID) . Ma il vaccino credo che arriverà”, ha poi concluso Galli. (Sky Tg24 )

Lo stesso virologo infatti aveva spiegato: “La situazione non mi lascia più margini di tempo e ho una quantità di cose urgenti di cui dovermi occupare”. Il virologo Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano, sta pensando di non comparire più in tv e non rilasciare interviste “per due-tre settimane” e di prendersi così un “personalissimo lockdown“. (Il Fatto Quotidiano)

Galli: «Polemiche sulle varianti? Mi metterei in lockdown personale e star zitto 2-3 settimane. Finora sono stato coerente»

Covid, l’esperto primario Massimo Galli dice la sua: “Un lockdown ‘personale’ di 2-3 settimane”, ma cosa significa? Covid, ‘Trauma da pandemia’: cos’è e quanti italiani ne soffrono. Covid, Massimo Galli vuole un ‘lockdown personale’. (Altranotizia)

Massimo Galli è concorde con Walter Ricciardi, che una settimana fa ha spaventato l'Italia con la sua richiesta di lockdown duro e totale, come a marzo, "per il tempo necessario" Per Galli, l'Italia si troverebbe in una sorta di quiete instabile prima di una tempesta, che arriverà se non vengono prese misure maggiormente coercitive per la diffusione del coronavirus. (ilGiornale.it)

La produzione del vaccino non si allestisce in due minuti, gli impianti non sono semplici da mettere in piedi da un giorno all’altro «Credo di essere sempre stato coerente nelle posizioni che ho portato – ha aggiunto – e molte cose che ho preconizzato si sono avverate. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr