Lo spettro recessione si abbatte sulle borse Ue. Piazza Affari -3%. Corre il prezzo del gas

Milano Finanza ECONOMIA

Male anche Milano (-2,99%) che si è stabilizzata poco sotto la soglia dei 21 mila punti, Francoforte (-2,7%) e Parigi (-2.8%).

Prezzo del Wti sotto i 100 dollari.

Sulle borse è tornata repentinamente la paura che una recessione sia quanto mai vicina.

Nonostante le tensioni restano per lo più stabili i rendimenti dei bond con il Btp decennale all'3,16% e il pari scadenza tedesco all'1,18% che portano il differenziale tra Btp e Bund poco sotto i 200 punti. (Milano Finanza)

La notizia riportata su altri media

In calo l'euro a 1,023 dollari e a 1,19 sulla sterlina dopo indici Pmi inferiori alle stime in Europa, che alimentano l'allarme sulla recessione. Borse europee deboli nel finale con Wall Street in tensione alla riapertura dopo l'Indipendece Day. (La Sicilia)

A Piazza Affari, l'indice Ftse Mib sale dell'1,50% a 21.016 punti, affiancata a Londra, che guadagna l'1,51%. Recupera parzialmente terreno anche il petrolio, protagonista ieri di un acaduta di otto punti, con il Wti che riguadagna la soglia dei 100 dollari al barile (la Repubblica)

punti)10:00: PMI servizi (atteso 52,8 punti; preced. 56,1 punti)10:00: PMI composito (atteso 51,9 punti; preced. (Borsa Italiana)

Pioggia di vendite sul listino. (askanews) – Lo spettro della recessione agita e rende inquieti e preoccupati i mercati azionari di gran parte del mondo e quelli europei non fanno eccezione. (Agenzia askanews)

Piazza Affari ha chiuso in forte calo insieme alle altre Borse europee e a Wall Street. materie prime Petrolio, prezzi in forte calo. (Corriere della Sera)

L'ipotesi di un crollo della domanda si riflette sul prezzo del petrolio, con il Wti di settembre tornato di colpo sotto i 100 dollari (-9%), innescando la corsa al dollaro come bene rifugio. Ad appesantire il clima gli indici Pmi sul settore servizi, che segnalano un'ulteriore frenata a giugno nell'area euro, e i prezzi del gas che continuano a restare su livelli di guardia. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr