Artisti, tecnici e pubblico: il mondo dello spettacolo scende in piazza a Genova

Artisti, tecnici e pubblico: il mondo dello spettacolo scende in piazza a Genova
Primocanale INTERNO

Spettacolo e cultura sono la nostra identità e il volano della ripartenza del Paese"

Un anno di Covid, un anno dalle prime restrizioni che subito hanno interessato il mondo dello spettacolo, della cultura e dell'intrattenimento.

Un minuto di silenzio, lo stesso silenzio che si è sentito per un anno nelle platee di tutti i cinema o i teatri.

Ma c'è anche il pubblico in piazza che non vede l'ora di tornare in platea. (Primocanale)

Su altri media

La manifestazione si è spostata per alcuni minuti fuori alla stazione marittima, dove i lavoratori hanno attuato un blocco stradale per alcuni minuti. (La Repubblica)

«Vogliamo che si investa fino al 5 per cento di Pil sull’istruzione, che sia tutelato veramente il diritto allo studio, che si attivi un piano nazionale di edilizia scolastica, che si renda l’istruzione, compresa l’università e l’accademia, realmente gratuita e accessibile a tutte e tutti, che si elimini il precariato dei docenti e le classi pollaio aumentando gli spazi e riducendo gli studenti per classe». (Corriere della Sera)

Dope le luci accese ieri sera dai teatri, i lavoratori dello spettacolo oggi hanno manifestato a Palermo per chiedere la riapertura di cinema e teatri e una riforma del settore. Si sono dati appuntamento ancora una volta in piazza Verdi per chiedere di tornare in scena dopo quattro mesi di stop. (La Repubblica)

Vivaldi da ridere con le "Sconcertate"

Alcuni di loro hanno acceso dei fumogeni rossi Si tratta di una strada vicino al teatro Mercadante, dove si stava svolgendo la manifestazione del settore a un anno dalla chiusura dei teatri. (Sky Tg24 )

L'occasione del piano europeo contro la pandemia non deve essere sprecato: serve un investimento sulla cultura e sullo spettacolo", ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, davanti al Teatro dell'Opera di Roma, dove hanno manifestato i lavoratori dello spettacolo (Rai News)

Sarebbe bello immaginare che una volta superata la pandemia istituzioni e cittadinanza riconoscessero pienamente il ruolo sociale del teatro» Un concerto di Vivaldi in programma, 5 musiciste internazionali, una veneziana addetta alle pulizie del teatro (e appassionata di rock inglese) che non può che esclamare "Ancora con 'sto Vivaldi!". (VeneziaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr