Squid game, anche a Napoli esplode la mania: «Rapiti dalle storie, è una fiction ma sembra un reality show»

Corriere del Mezzogiorno CULTURA E SPETTACOLO

Ma quello che mi ha sconvolto maggiormente è stato proprio veder tornare molti personaggi nel gioco per soldi, pur sapendo cosa significasse e come li avrebbero guadagnati»

Lo sto consigliando a chiunque, ma ormai l’hanno già visto quasi tutti i miei amici».

Ciò che colpisce nella trama di Squid Game (dall’inglese “Gioco del Calamaro”) è innanzitutto la sensazione di assistere a una nuova forma di reality show. (Corriere del Mezzogiorno)

Ne parlano anche altre fonti

Novak Djokovic è stato recentemente testimonial delle nuove divise Lacoste, marchio che lo sponsorizza da diversi anni. La nuova opera coreana ha conquistato tutti, tanto da far vedere ai fan in tutto il mondo serie analogie con la presentazione delle nuove divise Lacoste. (Tennis Fever)

Ecco lo scambio con protagonista Taika Waititi su Squid Game:. TW: Non dovete guardare necessariamente Squid Game doppiato in inglese. Qualcuno ha puntualizzato nei commenti che il doppiaggio inglese è molto buono, e Waititi si è detto d’accordo, semplicemente esprimendo la propria preferenza. (BadTaste.it TV)

Su Instagram si chiama come la serie Netflix Squid Game, il social le blocca il profilo La popolarità dell’opera in tutto il mondo ha indirettamente dato origine a un effetto collaterale su Instagram, dove una utente si è vista bloccare il suo account per una sola colpa perché il nome del profilo è lo stesso della serie TV. (Tech Fanpage)

Apparently a "SD GAME" type of game is in development already. Al momento Henderson non ha rivelato informazioni sulla software house, ma ha descritto scherzosamente questa nuova tipologia di giochi come "il futuro dei battle royale". (IGN ITALY)

Squid Game location, Daejeon. Dove è girata quindi Squid Game serie Netflix? Squid Game Spagna. continua a leggere dopo la pubblicità. Cosa c’entra Squid Game con la Spagna? (TVSerial.it)

Addirittura la peggiore violenza, con tanto di scene crude e situazioni drammatiche, si realizza tra gli stessi giocatori in base al principio morte tua, vita mia Per di più, come scriveva Gigio Rancilio nella sua rubrica «Vite digitali» su Avvenire dell’8 ottobre, anche «tanti under 14 vanno pazzi» per questo prodotto «violento e vietato». (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr