Intesa Sanpaolo, da fusione UbiBanca 2 nuove direzioni regionali in Lombardia.

gazzettadimilano.it ECONOMIA

Tra le principali novità, la nascita di quattro nuove direzioni regionali con un rafforzamento complessivo della capacità di servire le comunità in cui la banca opera.

Le dodici direzioni regionali saranno guidate da otto manager di Intesa Sanpaolo e quattro di provenienza Ubi

Le direzioni regionali passano da otto a dodici.

Le quattro nuove direzioni regionali Lombardia Nord; Lombardia Sud; Piemonte Sud e Liguria; Basilicata, Puglia e Molise – verranno rispettivamente localizzate a Bergamo, Brescia, Cuneo e Bari, aree in cui la presenza di Intesa Sanpaolo si rafforza particolarmente in virtu’ dell’acquisizione di Ubi. (gazzettadimilano.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

La redistribuzione territoriale delle direzioni regionali – che passano da otto a dodici – conferma l’efficacia del modello di servizio della Divisione Banca dei Territori, attenta da sempre all’ascolto delle istanze locali, e valorizza anche le professionalità provenienti da UBI e ora parte integrante del Gruppo Intesa Sanpaolo (Wall Street Italia)

La nuova organizzazione territoriale sarà operativa a partire dal 12 aprile, giorno della fusione per incorporazione di UBI Banca in Intesa Sanpaolo, secondo le linee già annunciate dal Consigliere Delegato Carlo Messina. (Economy Sicilia)

Le direzioni regionali passano così da otto a dodici. La nuova organizzazione territoriale sarà operativa a partire dal 12 aprile, giorno della fusione per incorporazione di UBI Banca in Intesa Sanpaolo, secondo le linee già annunciate dal Consigliere Delegato Carlo Messina. (Padova News)

Si conferma così la strategia di attenzione alle economie dei territori, garantendo la valorizzazione delle professionalità provenienti da UBI Banca. La Direzione Piemonte Sud e Liguria, con sede a Cuneo nello storico palazzo “Ricci D’Andonno” in via Roma, sarà guidata da Andrea Perusin, dal 2019 responsabile della Macro Area Territoriale Nord Ovest di UBI Banca (OssolaNews)

Allora la Provincia aveva deciso di appoggiarsi con un contratto a Intesa San Paolo. Un salasso da oltre 9 milioni di euro per la Provincia, tra il 2009 e il 2020 (La Provincia Pavese)

La nuova organizzazione territorialeoperativa a partire dal 12 aprile, giorno della fusione per incorporazione di UBI Banca in, secondo le linee già annunciate dal Consigliere Delegato Carlo Messina. (Zazoom Blog)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr