Movimento 5 stelle. Fu vera gloria?

Movimento 5 stelle. Fu vera gloria?
Tempi.it INTERNO

L’humus in cui è cresciuto. L’humus del Movimento 5 Stelle non va ridotto esclusivamente al popolo viola, al Fatto quotidiano, ai blog, e ai movimenti anti-berlusconiani degli anni 2009-2011, ma va inquadrato in un percorso iniziato molto prima.

Di un esercizio paretiano di circolazione delle élite politiche senza capacità di riforma.

È una domanda difficile da rispondere nel caso della storia del Movimento 5 Stelle. (Tempi.it)

La notizia riportata su altre testate

“Alessandro coprirebbe l’ala più radicale del nostro elettorato, uno schema con lui e Conte insieme alle urne potrebbe pagare dividendi importanti”. Allora il “fattore D” e il suo impatto sull’elettorato pentastellato potrebbero tornare utili e non poco a Conte e al suo nuovo M5s (L'HuffPost)

Il nuovo M5S. I tratti distintivi del nuovo M5S saranno sempre "la legalità, l'etica pubblica, la lotta alle mafie. Non rispondere a questo appello anche da parte di M5S - ha aggiunto l'ex presidente del Consiglio - sarebbe stato un volgere le spalle agli italiani. (la Repubblica)

"Pubblicherò tutti i discorsi pubblici fatti, nel Conte I e nel Conte II. Lo dice a 'Di Martedì' l'ex premier Giuseppe Conte, leader in pectore del M5S. (Adnkronos)

M5S, rebus segreteria per Conte

Giuseppi al veleno («Il premier ci disorienta») sogna lo strappo ad agosto, mentre gli onorevoli, in ansia per la rielezione, sperano di bruciarlo alle amministrative. Dibba è pronto a guidare il partito di Davide Casaleggio. (La Verità)

Il brano è accompagnato da un video girato a Londra e celebra il rito collettivo del calcio e il ritorno alla vita del post pandemia in un continente vaccinato, "dalle strade di Dublino a Notre Dame", come canta il leader della band irlandese nel pezzo dal sound pop ma con la chitarra marchio di fabbrica del gruppo irlandese e una spruzzata di dance, assicurata dal dj e produttore olandese. (La7)

Anche per questo, raccontano, Conte starebbe accarezzando l'idea di aderire al sistema di finanziamento del 2Xmille, rottamando uno degli ultimi tabu rimasti al movimento Non è ancora chiaro se il ministro degli Esteri Luigi Di Maio entrerà a far parte della segreteria di Conte. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr