Trasporti e Green pass, in Toscana 400 autisti non vaccinati: rischio caos dal 15 ottobre

LA NAZIONE INTERNO

«Tanto più che le disposizioni operative per chi non ha il green pass sono arrivate tardi, poche ore prima dall'obbligo del green pass».

Tra poche ore scatta l'obbligo del green pass sui posti di lavoro, ma non tutti sono pronti.

Green pass, le ultime notizie. Tra questi, molti non saranno in grado o non vorranno prendere servizio.

Il vero banco di prova tra poche ore

In Toscana si stimano 400 autisti non vaccinati nelle aziende di trasporto pubblico locale su gomma. (LA NAZIONE)

Su altri giornali

Obbligo Green pass, possibili disservizi nel trasporto pubblico locale. La Regione ha convocato Prefetture, Città metropolitana, Province e aziende titolari gestione Tpl: "Abbiamo raccomandato alle aziende di garantire il servizio prioritariamente nelle fasce di utilizzo da parte degli studenti e pendolari". (QuiLivorno.it)

“Insieme alle Prefetture e agli Enti locali – spiega l’assessore ai trasporti Stefano Baccelli -, abbiamo raccomandato alle aziende di effettuare una programmazione atta a garantire il servizio prioritariamente nelle fasce di utilizzo da parte degli studenti e pendolari, segnalando la necessità di proseguire, nei prossimi giorni, il monitoraggio del possesso della certificazione verde, in modo che i dipendenti forniscano le informazioni richieste con il preavviso necessario al fine di soddisfare le predette esigenze organizzative” Così si legge in una nota diffusa nel primo pomeriggio dalla Regione Toscana in vista dei nuovi obblighi che scatteranno domani per tutti i lavoratori del settore pubblico e privato. (FirenzeToday)

Il comitato di garanzia ha invitato la Fisi a ritirare la proclamazione dello sciopero, ma inutilmente. Perché, spiegano da fonti sindacali, qualora lo sciopero venisse dichiarato illegittimo, l’assenza dal lavoro potrebbe dar luogo a provvedimenti disciplinari (La Nazione)

Le corse che potrebbero essere prioritariamente soppresse nel caso di massicce assenze di personale sono 44, di cui 6 potenziamenti e 15 scolastiche. (Prima Biella)

Il numero di 15 dipendenti su un totale di circa 400 può sembrare esiguo, ma purtroppo si tratta di autisti, con un effetto pesante sull’attività e la complessiva circolazione ordinaria dei bus. (Primocanale)

A lanciarlo l’assessore regionale Guido Castelli. Si parla di defezioni che arrivano al 14% degli organici delle aziende, facendo venir meno svariate decine di autisti/macchinisti da detto giorno. (Cronache Maceratesi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr