Bonus facciate, fino al 90 per cento di detrazione, possono usufruirne gli edifici del centro di Udine

UdineToday ECONOMIA

Anche gli edifici nella zona del parco del Cormor e del parco del Torre rientrano nella categoria A.

Che cosa prevede. Il bonus facciate, in poche parole, è riservato agli interventi che riguardano il decoro architettonico.

Per le zone A e B si ha diritto all'accesso al bonus facciate in base alla procedure stabilite.

E la detrazione fiscale arriva al 90 per cento della spesa per gli edifici che sorgono nelle zone A e B

Sulla primo punto è intervenuta l'amministrazione del comune di Udine con una specifica delibera che adegua le indicazioni del piano regolatore urbanistico comunale a quelle nazionali. (UdineToday)

La notizia riportata su altri media

Dal momento che la scadenza del bonus “arreca un grave pregiudizio al diritto di coloro che hanno già iniziato le pratiche per usufruire della misura agevolativa”, l’interrogazione si rivolge al MEF per sapere “quali tempestive iniziative di carattere normativo intenda intraprendere per la soluzione delle criticità sopra evidenziate, anche attraverso l'inserimento nel disegno di legge di bilancio 2022 – ovvero nel primo provvedimento utile – della proroga del cosiddetto «bonus facciate» che preveda anche la salvaguardia del diritto, per coloro la cui pratica per la richiesta della misura agevolativa sia in itinere, di fruire delle detrazione del 90 per cento delle spese sostenute per il recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti. (CASA&CLIMA.com)

Si può usufruire della detrazione del 90% per le facciate anche per lavori che saranno eseguiti nel 2022 (a prescindere da un’eventuale proroga), se questi sono pagati entro il 31 dicembre 2021. (Qualenergia.it)

Ed è la circolare 14 febbraio 2020, n. 2/E del 2020, chiarisce che la detrazione spetta, tra l'altro, anche per le spese sostenute per i costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi ammessi al bonus facciate. (Studio Cataldi)

Le indicazioni per le imprese: vale il principio di competenza. Diverso è il discorso per le imprese che entro il 31 dicembre sostengono delle spese ammesse al bonus facciate. Le indicazioni per i privati: vale il principio di cassa. (InvestireOggi.it)

Il bonus facciate potrebbe dunque scomparire risparmiando risorse utili per finanziare le agevolazioni inerenti le ristrutturazioni edili. In questi giorni Draghi sta considerando la possibilità di cancellare il bonus facciate al 90%. (LikeCasa.it)

la risposta ha chiarito che, nel caso in cui il contribuente riceva la fattura entro il 31/12/2021 e proceda al pagamento entro la medesima data del 10% al netto dello sconto in fattura del 90% ed esegua gli adempimenti richiesti (quindi opzione entro il 16/3/2022), lo stesso potrà beneficiare della detrazione anche se i lavori termineranno successivamente al 31 dicembre 2021. (AteneoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr