Fmi: necessarie riforme della tassazione, da redditi alti o patrimoni il contributo alla ripresa

Fmi: necessarie riforme della tassazione, da redditi alti o patrimoni il contributo alla ripresa
Il Sole 24 ORE INTERNO

La minimum tax globale. L’Fmi ribadisce, inoltre, il sostegno per una minum tax globale sugli utili d’impresa, per contrastare l’erosione delle basi imponibili nazionali, con il trasferimento dei profitti in paradisi fiscali.

In particolare, «potrebbero essere prese in considerazione imposte sugli utili aziendali “in eccesso”».

4' di lettura. «Per aiutare a coprire le esigenze finanziarie legate alla pandemia, i Governi potrebbero valutare un contributo temporaneo alla ripresa, da riscuotere sui redditi o sui patrimoni elevati»: lo scrive il Fiscal Monitor dell’Fmi. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altri giornali

È la strada ribadita dal Fondo monetario internazionale all’interno del Fiscal Monitor, diffuso ieri, in cui suggerisce alle autorità politiche di tutto il mondo di considerare” un contributo per la ripresa dal Covid-19, imposto su redditi alti o i grandi patrimoni”. (Wall Street Italia)

L'Egitto, già alle prese con gravi carenze idriche, teme che tale operazione possa mettere ulteriormente a rischio l'approvvigionamento del Paese. In conclusione del comunicato, il governo etiope ha fatto sapere di attendersi "che il processo venga ripreso la terza settimana di aprile" su richiesta "dell'attuale presidente dell'Ua" (Yahoo Finanza)

Fmi stima un avanzo primario per i conti italiani, ovvero al netto delle spese per il servizio del debito, solo a partire dal prossimo 2024. Nel documento si dice che dovrebbero raggiungere il 47,9% nel corso del 2021, per poi abbassarsi leggermente fino al 47,5% l'anno prossimo (il Giornale)

Fmi: "Sì patrimoniale per l'Italia"/ "Tasse su ricchi e redditi alti per la ripresa"

Nel frattempo, questo sostegno, insieme a un calo delle entrate, ha fatto aumentare i deficit e i debiti a livelli senza precedenti. In questo modo "le vaccinazioni contro il Covid-19 si pagherebbero da sole, fornendo un eccellente valore all'investimento di denaro pubblico". (la Repubblica)

Gli ultimi mesi sono stati segnati dall’impatto del Covid, che continua ad avere delle ripercussioni negative sia per quanto riguarda l’aspetto economico che delle relazioni sociali. Un tema da sempre particolarmente delicato, su cui di recente si è espressa anche Kristalina Georgieva, direttrice del Fondo monetario internazionale. (ContoCorrenteOnline.it)

Per questo, spiega il Fmi, i Paesi – Italia compresa – dovrebbero considerare «un contributo temporaneo alla ripresa del Covid» per uscire dalla crisi. Tasse più alte sui ricchi e sui redditi alti rappresenterebbero la via ideale per pagare i conti dell’emergenza economica innescata dalla pandemia da Covid-19. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr