Strapotere Nadal, Sinner senza armi contro l'Imperatore

La Gazzetta dello Sport SPORT

Sul pallottoliere di Sinner sono finiti zero ace, quattro doppi falli, il 66% di prime con cui ha fatto solo il 42% dei punti, solo 11 vincenti e 40 errori gratuiti.

Nadal invece, pur servendo solo il 58% di prime, ha vinto l'81% dei punti, fatto 31 vincenti e 30 errori gratuiti, con anche 12 punti in 13 discese a rete

Sinner è stato vivo in partita fino al 5-3 del primo set.

Finisce in tre set il sogno parigino di Jannik Sinner, impotente contro lo strapotere del mancino 13 volte campione a Parigi. (La Gazzetta dello Sport)

La notizia riportata su altre testate

Ora per lo spagnolo ci sarà l’argentino Diego Schwartzman. Ecco il video dei migliori scambi della partita (Sportface.it)

Schwartzman è pronto a sfidare Nadal. “Possibile sfida con Nadal? L’argentino ha conquistato i quarti di finale dello Slam parigino per il secondo anno di fila senza perdere nemmeno un set e potrebbe affrontare per la terza volta a Parigi Rafael Nadal. (Tennis World Italia)

Sinner, Musetti, Berrettini ci sono, se la giocano; sono da primi 10, sono da slam. Che va bene, super simpa, super guascone e super talento buttato, ha vinto Montecarlo, grazie di aver tirato la carretta, ma anche basta. (Today.it)

Nelle ultime quattro settimane penso di aver giocato molto bene, ho avuto fasi di deconcentrazione ma sto avendo continuità. Prima di chiudere, Nadal apre una piccola polemica sulle luci artificiali, a suo dire accese troppo presto e che lo hanno non poco infastidito:. (Virgilio Sport)

Lorenzo Musetti e Jannik Sinner, invece, escono negli ottavi del Roland Garros, ‘bocciati’ all’esame contro due mostri sacri del tennis come Novak Diokovic e Rafa Nadal. Grazie ad un mix di potenza ed efficacia nel tocco, l’azzurro è stato all’altezza di Djokovic nei primi due set. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Gli addetti ai lavori ed i tifosi si aspettavano magari qualcosa in più da Sinner ma Rafa a Parigi regna indiscusso e nonostante Jannik ha servito per il set nel primo set, mai la gara è sembrata davvero in discussione. (Tennis World Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr