Addio all'iPod dopo più di vent'anni

Addio all'iPod dopo più di vent'anni
metalitalia.com SCIENZA E TECNOLOGIA

Presentato il 23 ottobre 2001 da Steve Jobs, l’iPod nel tempo è andato incontro a una lunga serie di evoluzioni tecniche e di design e si è differenziato in vari modelli come iPod Touch, iPod Nano, iPod Mini e iPod Shuffle.

Pubblicato il 11/05/2022. Dopo 21 anni la Apple ha messo ufficialmente fuori produzione l’iPod.

Il lettore di musica digitale, uno dei dispositivi che più hanno rivoluzionato il modo di ascoltare e acquistare musica, giunge a fine vita con gli ultimi lotti di iPod Touch di settima generazione acquistabili fino a esaurimento scorte via apple. (metalitalia.com)

La notizia riportata su altre testate

La linea iPod ha compiuto vent’anni nell’autunno dello scorso anno L’ultimo modello, quello con schermo touch, rimarrà disponibile per l’acquisto su Amazon e sugli altri store (incluso quello ufficiale) solo fino all’esaurimento delle scorte a magazzino. (Punto Informatico)

. Seguici su Facebook:. sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut Addio agli iPod: a 21 anni dal primo modello, Apple ha annunciato di aver smesso di produrli. (SulPanaro)

Non è durata moltissimo: nel giro di qualche anno gli smartphone hanno prima sostituito quel dispositivo, le piattaforme di streaming digitale hanno fatto il resto, rendendolo di fatto inutile. Insomma, questo dispositivo ha ormai una data di scadenza e gli ultimi esemplari verranno comprati soprattutto da collezionisti. (Radio Monte Carlo)

L'iPod è morto ma è la nostra madeleine

La trasformazione continua. Steve Jobs queste cose le ha capite sia a livello personale (molte persone più o meno ci riescono) che soprattutto a livello imprenditoriale Invece, Steve Jobs ha mostrato che la trasformazione e l’evoluzione, la vittoria commerciale, arriva se si vuole sempre imparare e crescere. (macitynet.it)

La musica è cambiata per sempre il 23 ottobre 2001, quando Steve Jobs racconta al mondo “iPod”, forse la sua idea più rivoluzionaria. Certo, c’era stato un passaggio precedente necessario: iTunes, un negozio di musica solo digitale che poi sarebbe stato ampliato a film, eBook e podcast. (QC QuotidianoCanavese)

Del resto sappiamo bene che questi ultimi vent’anni (il primo iPod fu presentato nel 2001) ci sembrano passati in un lampo. Come spesso accade, anche quella volta una rivoluzione economica, industriale, culturale e dei costumi è cominciata dalla musica. (Rivista Studio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr