L'OMS conferma l'inefficacia dei vaccini. Ma ne vorrebbe di nuovi!

L'OMS conferma l'inefficacia dei vaccini. Ma ne vorrebbe di nuovi!
Approfondimenti:
MiglioVerde SALUTE

di MARIETTO CERNEAZ. L’OMS, non a caso diretta dal marxista leninista Gebreyesus, è protagonista assoluta del Grande Reset in corso.

Contro Covid spesso bastano cure a domicilio, semmai chi ha un cancro non può operarsi a casa.

Dopo due anni è sempre più difficile da accettare questa situazione.” (Leggi qui)

Una strategia di vaccinazione basata su richiami ripetuti dei vaccini attuali ha poche possibilità di essere appropriata o sostenibile”, spiega l’Oms. (MiglioVerde)

Su altri giornali

), allora si potrà fare una volta o forse due, ma non è una cosa che possiamo ripetere costantemente“. “Come detto nell’introduzione non abbiamo ancora visto i dati sulla quarta dose di vaccino anti-Covid. (Il Fatto Quotidiano)

Assistiamo a un rapido aumento dei casi in tutti gli Stati membri, la situazione è largamente guidata dalla circolazione della variante Delta e la rapida diffusione della variante Omicron in diversi Paesi» La variante Omicron, altamente trasmissibile, è comparsa alla fine dello scorso anno e ora si sta diffondendo velocemente lungo il nostro Continente. (LaC news24)

La variante Omicron, altamente trasmissibile, è comparsa alla fine dello scorso anno e ora si sta diffondendo velocemente lungo il nostro Continente Una vaccinazione. “Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi”, dice il capo della strategia vaccinale dell’Ema, Marco Cavaleri. (Quotidiano del Sud)

Vaccini, l’uscita di Ema sulla “insostenibilità di richiami ogni quattro mesi” non…

vaccini, è prevista una multa di 100 euro (pare “una tantum”). La multa di 100 euro è un precedente. (Ora Zero)

La quarta dose sarà davvero la risoluzione più efficace contro la variante Omicron? Dopo il richiamo booster che ha seguito il ciclo completo di due dosi, ne servirà ancora un altro? (Salutarmente)

“E vogliamo vedere questi dati prima di fare qualunque raccomandazione”, ha sottolineato Cavaleri. Per queste ragioni, ha proseguito Cavaleri, si sta già discutendo riguardo alla “possibilità di somministrare una seconda dose booster con gli stessi vaccini attualmente in uso”. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr