Un Papeete bis per Matteo Salvini? Il Capitano può lasciare presto il governo Draghi presto, prestissimo. Per fermare l'emorragia di voti nei sondaggi e la crescita di Giorgia Meloni

Un Papeete bis per Matteo Salvini? Il Capitano può lasciare presto il governo Draghi presto, prestissimo. Per fermare l'emorragia di voti nei sondaggi e la crescita di Giorgia Meloni
LA NOTIZIA INTERNO

Per fermare l’emorragia di voti nei sondaggi e la crescita di Giorgia Meloni. Fratelli d’Italia infatti continua a guadagnare voti nelle rilevazioni campionarie.

Il Capitano può lasciare presto il governo Draghi presto, prestissimo.

Dove i giornali che già sono ostili a Draghi cominciano a prendere di mira anche il Capitano

Ce n’è abbastanza per capire che la partecipazione del Carroccio al governo Draghi, voluta dai maggiorenti del partito e alla fine digerita da Salvini, potrebbe essere già al capolinea. (LA NOTIZIA)

Ne parlano anche altre fonti

Il segretario federale della Lega ha fatto il punto della situazione sul governo guidato da Draghi, non risparmiando frecciatine ai partiti dell’esecutivo. . Matteo Renzi/ "Con Letta incontro cordiale, ma no ad alleanza con M5s e Conte" (Il Sussidiario.net)

È una delle ragioni per cui l'ex vicepremier guarda con sospetto alla possibilità che il Copasir vada a Fratelli d'Italia Qualche giorno di riposo e poi Matteo Salvini andrà incontro a un mese caldissimo. (ilGiornale.it)

La Lega contro Salvini. “La nostra lealtà al presidente Draghi ci impone di lavorare insieme per risolvere i problemi ma anche di avere il coraggio di sottolineare e correggere quello che non va”, ha twittato il 31 marzo Salvini. (Money.it)

SALVINI: DOPO PASQUA INCONTRERA' DRAGHI

Speranza però continua a dire ‘rosso, rosso, rosso…’. Ma l’asse con Draghi è ferreo, lui dice che si riaprirà sulla base della scienza e dei dati medici. (Sicilianews24)

L’indiscrezione che ha del clamoroso arriva da Dagospia, secondo cui il segretario della Lega starebbe valutando di già l’uscita dal governo presieduto da Mario Draghi: i tempi vengono descritti come brucianti, dato che ad agosto inizia il semestre bianco di Mattarella. (Liberoquotidiano.it)

Se c'è una città a rischio con ospedali pieni è chiaro che non puoi riaprire. Egli ritiene che per il bene degli italiani, è impensabile che si continui a tener chiuso un Paese intero se i dati dei ricoveri dimostrano che è possibile allentare le restrizioni (Redazione AriaMediterranea)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr