"Alla Mole vaccini e cultura di pari passo"

Il Resto del Carlino INTERNO

La Mole "ha una destinazione culturale – ha spiegato Marasca -, solo che questa destinazione non può essere effettivamente espletata finché non si fanno abbastanza vaccini, quindi è un cane che si mangia la coda.

Se la Mole si mette a disposizione – ha proseguito –, se necessario, per aiutare a fare i vaccini; significa che si può fare prima e meglio l’attività culturale.

Con l’assessore Marasca – ha aggiunto – abbiamo assicurato che andremo all’Autorità Portuale a richiedere il parcheggio davanti al mercato ittico". (Il Resto del Carlino)

Ne parlano anche altre testate

Per fortuna le sue condizioni non sono preoccupanti Per questo è stata trasportata con un codice di media gravità all'ospedale regionale di Torrette. (AnconaToday)

Per i sessantenni sarà possibile apporre una spunta su una apposita casella per indicare la propria disponibilità a una reperibilità last minute Circa 80, invece, le strutture private che si sono rese disponibili a diventare punti vaccinali, sommandosi ai 140 già esistenti in Piemonte. (OssolaNews.it)

Ancona, reazione allergica al vaccino anti covid: una 50enne finisce a Torrette

Sul posto la Croce Gialla di Ancona. ANCONA – Attimi di paura al centro sportivo Paolinelli di Ancona, dove una donna 50enne ha accusato una reazione allergica dopo la prima somministrazione del vaccino contro il covid-19. (Centropagina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr