Stop alla produzione di AdBlue: ci sono a rischio i trasporti

Fleet Magazine ECONOMIA

Cosa potrebbe accadere se l’unico stabilimento di produzione dell’additivo AdBlue in Italia, la Yara di Ferrara, si bloccasse?

Purtroppo è quanto sta accadendo proprio ora e il rischio è quello di fermare il trasporto su gomma, con 1,5 milioni di tir parcheggiati.

Un nuovo rincaro, che va ad aggravare la stangata sul diesel delle scorse settimane, che ora potrebbe mettere in seria difficoltà gli autorasporti

Altro rischio, già concretizzatosi, è quello della folle corsa agli approvvigionamenti, come abbiamo visto per i carburanti in Gran Bretagna (Fleet Magazine)

Se ne è parlato anche su altre testate

Un problema che rischia di paralizzare il trasporto su gomma, perché senza l’AdBlue i moderni motori diesel semplicemente si fermano e non si riavviano fino a quando non vengono riforniti Ora scarseggia ed è passato da 230 euro la tonnellata a quasi 500. (La Gazzetta dello Sport)

ll costo dell’additivo è raddoppiato in un paio di settimane, passando da 230-250 euro la tonnellata a 300-500 euro, secondo il rivenditore. E forse è proprio questo boom che ha creato le condizioni perché si andasse incontro a un temutissimo blocco della logistica e degli approvvigionamenti. (OmniFurgone)

ossia cookie generati e gestiti direttamente dal soggetto gestore del sito web sul quale l'utente sta navigando. Informazioni non contenute in questa policy. Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto (Informazioni Marittime)

Paradossalmente, potranno invece muoversi liberamente i camion più vecchi, quelli da Euro 0 a Euro 4, che non utilizzano l’Adblue. La causa è da cercare nell’attuale impennata dei prezzi dei carburanti e, nella fattispecie, del prezzo del metano, che serve a produrre ammoniaca e quindi a produrre Urea. (La Repubblica)

L’aumento del costo produttivo è dovuto all’alto prezzo raggiunto dalle materie prime come il metano. A causa dell’aumento del costo di produzione dell’additivo AdBlue, necessario al funzionamento dei motori Diesel più moderni, i veicoli e i tir Euro 5/6 rischiano di restare fermi. (Il Sussidiario.net)

È scattata la corsa degli utilizzatori, ma anche quella degli accaparratori che pensano di rivenderlo a prezzi stellari È disponibile in commercio in due modalità: in tanica oppure sfuso presso le stazioni di servizio provviste di apposito erogatore. (GenovaQuotidiana)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr