EA sport vuole abbandonare il nome "FIFA" per il suo videogame

EA sport vuole abbandonare il nome FIFA per il suo videogame
Calciomercato.com SCIENZA E TECNOLOGIA

Il famosissimo videogame FIFA potrebbe presto cambiare nome e abbandonare il marchio che lo ha reso celebre per staccarsi dalla Federcalcio Mondiale.

Un accordo economico che ora è a rischio data la richiesta incredibilmente più alta fatta pervenire dalla Fifa all'azienda informatica

Electronic Arts finora ha sempre stretto un patto di ferro a suon di milioni con la Fifa versando circa 150milioni di dollari all'anno. (Calciomercato.com)

La notizia riportata su altri giornali

L’aggiornamento di è davvero grande, con un gran numero di correzioni di bug. Vero anche che è partito con il piede giusto, cosa questa che garantisce lunga vita al franchise calcistico più famoso di sempre. (Spaziogames.it)

EA ha ancora un contratto della durata di 10 anni attivo con la FIFA che, però, scadrà dopo la Coppa del Mondo 2022. Allo stesso tempo, però, EA vorrebbe espandersi portando il brand di FIFA in tornei di videogiochi e persino prodotti come gli NFT (GamingTalker)

EA vuole non solo avere il controllo sul gioco, ma anche su un intero ecosistema legato a FIFA, compresi tornei videoludici e prodotti digitali come gli NFT. Il New York Times riporta che la FIFA vuole raddoppiare il pagamento richiesto a EA, portando così la cifra a oltre 1 miliardo di dollari ogni 4 anni. (Multiplayer.it)

FIFA, spiegata la ragione del cambio di nome: chiesti 2,5 miliardi di dollari a EA per i diritti

Domani alle 18:00 scopriremo il Road to the Knockouts su FIFA 22. Come di consueto le card del RTTK saranno disponibili da venerdì 15 ottobre in game fino al mercoledì successivo, con tutta probabilità! Un po’ come accadeva con il precedente evento dedicato: Road to the Final. (NerdPool)

Sulle colonne virtuali del quotidiano statunitense leggiamo che la licenza di FIFA dovrebbe scadere l’anno prossimo, al termine dei mondiali di calcio che si svolgeranno in Qatar. (The Games Machine)

Electronic Arts, d'altro canto, non intende pagare quasi il doppio per i diritti, e ritiene di non avere assolutamente bisogno del nome. Il New York Times riporta in esclusiva mondiale la ragione dietro il cambio di nome della serie di videogiochi sportivi FIFA. (IGN ITALY)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr