AstraZeneca e giovani, news Italia: bugiardino, seconda dose, effetti collaterali

AstraZeneca e giovani, news Italia: bugiardino, seconda dose, effetti collaterali
Adnkronos INTERNO

Il vaccino sotto i riflettori dopo un caso di trombosi in una 18enne. Vaccino AstraZeneca ai giovani in Italia?

"E' necessaria una riflessione" considerati gli effetti collaterali e il mutato quadro epidemico.

Chi ha ricevuto la prima dose di AstraZeneca è destinato a ricevere la seconda dose del medesimo farmaco.

Nel paragrafo dedicato ai 'Possibili effetti indesiderati' si legge ancora: "Come tutti i medicinali, questo vaccino può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino

In Italia, come è noto, il vaccino AstraZeneca è raccomandato per i soggetti over 60: nelle ultime settimane, i sempre più frequenti 'open day' hanno avvicinato fasce più giovani al vaccino. (Adnkronos)

Se ne è parlato anche su altre testate

Alcuni esperti hanno manifestato dubbi sulla somministrazione dei vaccini a vettore virale su alcune fasce di età. Nei più giovani il pericolo di avere conseguenze gravi a causa del Covid è invece molto basso. (Sky Tg24 )

I giovani, in particolare le donne, non dovrebbero essere vaccinati con AstraZeneca e Johnson & Johnson. L’appello si fa particolarmente urgente in occasione degli open days aperti a tutte le fasce di età, compresi maturandi, che si stanno tenendo in tutta Italia, infrangendo le raccomandazioni dell’Aifa di riservare il vaccino AstraZeneca agli ultrasessantenni”. (Meteo Web)

“I vaccini Astrazeneca e J&J sono efficaci nel proteggere dalla malattia grave, però hanno la caratteristica, che non condividono con i vaccini a mrna, di poter causare eventi rari molto grave –ha affermato Poli-. (Stretto web)

AstraZeneca, la professoressa Poli: "Connessione vaccino e trombosi certa. Ciò che gli scienziati omertosi vietano di dire"

(Immagini raiplay.it) Se non è così, si tolga in certe fasce d'età". (Adnkronos)

"I vaccini in vacanza sono più uno spot che una necessità", ma c'è già "una flessibilità nella prenotazione della seconda dose", ha aggiunto Lo dice coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, a Rainews24. (Tiscali.it)

La professoressa è tra i firmatari dell'appello diffuso dall'associazione Luca Coscioni che chiede di non somministrare ai giovani i vaccini a vettore adenovirale AstraZeneca e Johnson & Johnson. C'è omertà, un muro di gomma anche da parte di scienziati che possono capire perfettamente la questione. (LiberoQuotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr