Torino – Ancora tensione al corteo 'No Green Pass': volano calci e spintoni, clienti in fuga dai tavolini

Torino – Ancora tensione al corteo 'No Green Pass': volano calci e spintoni, clienti in fuga dai tavolini
torinonews24.it INTERNO

Come ogni sabato i No Green Pass si sono riuniti e hanno percorso le vie del centro di Torino.

Poi la situazione è tornata alla calma, il corteo è ripartito verso via Po e ha raggiunto Palazzo Nuovo

Ancora tensione a corteo No Green pass di Torino, al quale hanno partecipato ieri, sabato 11 Settembre, circa un migliaio di manifestanti.

Qui ci sono stati attimi di concitazione, sono volati anche calci e spintoni all’indirizzo delle forze dell’ordine che avevano bloccato l’ingresso del corteo nella via. (torinonews24.it)

La notizia riportata su altre testate

Tra gli slogan dei No vax e No green pass c’è quel «blocchiamo la città, facciamo quello che vogliamo non potete fermare il popolo» che è apparso a molti una rivendicazione di «impunità». Una trentina di militanti No vax denunciati alla procura per manifestazione non autorizzata e, soprattutto, blocco stradale. (Corriere della Sera)

Anziché muoversi verso via Po, i manifestanti - un migliaio circa - hanno svoltato in via Accademia delle Scienze, dove sono volati alcuni calci e spintoni all’indirizzo delle forze dell’ordine presenti, che non hanno potuto impedire l’ingresso del corteo nella via, ora fermo all’entrata di piazza Carlo Alberto, dove sono presenti i reparti mobili della polizia. (Corriere della Sera)

A cura di Natascia Grbic. Saranno denunciati per blocco stradale e mancato avviso di manifestazione le persone che ieri hanno partecipato al corteo non autorizzato promosso dalla galassia no vax e no green pass a Milano. (Fanpage.it)

Cortei «No vax» a Milano, Scavuzzo: «I dimostranti non si facciano manovrare dall’ultradestra»

La marcia è proseguita in via dell’Accademia, dove la polizia è stata accerchiata e ha dovuto arretrare per disparità numerica. Ma aumentano anche le forze del corteo, decise a spostarsi su via Po. (Corriere della Sera)

Striscioni, slogan e qualche momento di tensione in alcune città italiane. Dopo il flop del primo settembre quando le iniziative contro l'obbligo del Green pass sui treni andarono pressoché deserte, oggi il popolo del "No" è tornato in piazza. (IL GIORNO)

La testa del corteo era di neofascisti, il resto no. Invece la testa del corteo era più preparata con gente che in passato ha usato la piazza senza tante sottigliezze. (Corriere Milano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr