Olimpiadi di Tokyo, via anche il direttore della cerimonia d’apertura. Per battute antisemite nel 1998

Olimpiadi di Tokyo, via anche il direttore della cerimonia d’apertura. Per battute antisemite nel 1998
Per saperne di più:
Corriere della Sera SPORT

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Tokyo 2020 iscriviti gratis alla newsletter «Olimpiadi Tokyo 2020»

La presenza di questa persona alle Olimpiadi di Tokyo insulterebbe la memoria di sei milioni di ebrei e sarebbe una crudele presa in giro per le Paralimpiadi».

«Qualsiasi persona, per quanto creativa, non ha il diritto di deridere le vittime del genocidio nazista - ha detto il rabbino Abraham Cooper, decano associato del Simon Wiesenthal Center -. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre testate

Olimpiadi di Tokyo, tra star e debuttanti la carica dei 56 atleti lombardi in cerca di gloria di Lorenzo Pardini. Eleonora Anna Giorgi. Sono il 15% delle delegazione italiana: punte di diamante i plurimedagliati della scherma Cassarà ed Errigo e il tiratore con l'arco Mauro Nespoli, ma c'è molta attesa per il centometrista Tortu, la ranista Castiglioni e poi per tuffatrici, ginnaste, ciclisti e per il ritorno di Gallinari (La Repubblica)

Olimpiadi di Tokyo, tra star e debuttanti la carica dei 56 atleti lombardi in cerca di gloria
Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr