Pfizer, dopo 6 mesi il vaccino «previene al 97% forme gravi di Covid»: il nuovo monitoraggio

Il Messaggero SALUTE

È questo il risultato più importante dello studio pubblicato oggi sul vaccino anti-Covid Pfizer.

Giovedì 29 Luglio 2021, 19:05. Efficace al 97% dopo sei mesi dalla somministrazione.

È intorno al 97% l'efficacia del vaccino contro la malattia grave.

Il vaccino, evidenzia lo studio, ha continuato ad essere sicuro e ben tollerato e pochi partecipanti hanno mostrato reazioni avverse.

Variante Delta, Sicilia e Sardegna in rosso nella mappa del contagio in Europa (Ecdc): Lazio giallo

(Il Messaggero)

Su altri giornali

"Io mi sono vaccinato il 27 dicembre, nel V-day - ricorda Pregliasco - e sono parte di uno studio di valutazione. Quindi, situazioni che per certi versi inquietano rispetto all'operatività degli ospedali e delle strutture sanitarie". (ParmaToday)

A partire da domenica, Israele somministrerà una terza dose del vaccino Pfizer agli ultrasessantenni. La decisione è stata annunciata oggi dal ministero della Salute dopo settimane di discussione tra gli esperti. (iLMeteo.it)

La conferma, questa mattina (29 luglio) in radio arriva dal sottosegretario Pierpalo Sileri. Preoccupano i nuovi dati sull’efficacia del vaccino anti Covid Pfizer contro il Covid. (LuccaInDiretta)

Intanto un nuovo studio internazionale dimostrerebbe che il vaccino Pfizer è efficace al 97% dopo 6 mesi. Vaccino Covid, Pfizer efficace al 97% dopo 6 mesi. Secondo una ricerca internazionale è disponibile in preprint sul sito MedRxiv, il vaccino Pfizer sarebbe efficace al 97% dopo 6 mesi dalla somministrazione. (Yahoo Finanza)

Calo efficacia a sei mesi. Secondo l'analisi dell'azienda americana, tra sette giorni e due mesi dalla seconda dose, l'efficacia del vaccino si attestava al 96,2%, tra i due ed i quattro mesi successivi calava al 90,1% per arrivare, dopo sei mesi dal completamento del ciclo, all'83,7%. (Gazzetta di Parma)

Sul tavolo dei tecnici del ministero della Salute c'è già l’ipotesi di un piano che possa prevedere una terza dose per alcune categorie specifiche di persone, immunodepressi e fragili in primis. Un recente studio ha mostrato che l'efficacia del vaccino Pfizer/BioNTech scende di una media del 6% ogni due mesi per scendere all'84% dai quattro ai sei mesi dopo la seconda dose. (Today)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr