M5S, Conte sul governo Draghi: "Non sostenerlo sarebbe stato come voltare le spalle agli italiani. Dialogo co…

M5S, Conte sul governo Draghi: Non sostenerlo sarebbe stato come voltare le spalle agli italiani. Dialogo co…
la Repubblica INTERNO

Del nuovo M5S, della sua esperienza di governo e della riforma costituzionale.

Di sicuro, tra le intenzioni di Conte c'è anche quella di tornare a coinvolgere nel nuovo M5S l'ex deputato Alessandro Di Battista, partito da poco per la Colombia: "Quando ritornerà ragioneremo insieme

Il nuovo M5S. I tratti distintivi del nuovo M5S saranno sempre "la legalità, l'etica pubblica, la lotta alle mafie.

Non rispondere a questo appello anche da parte di M5S - ha aggiunto l'ex presidente del Consiglio - sarebbe stato un volgere le spalle agli italiani. (la Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

(LaPresse) - L'annuncio era arrivato una settimana fa, oggi è uscita 'We are the people', inno ufficiale degli Europei di calcio al via l'11 giugno in dodici città del Vecchio Continente, firmato da Martin Garrix insieme a Bono e The Edge degli U2. (La7)

Allora il “fattore D” e il suo impatto sull’elettorato pentastellato potrebbero tornare utili e non poco a Conte e al suo nuovo M5s Alessandro Di Battista pur con un piede e mezzo fuori dai 5 stelle continua a essere un fattore che sposta il baricentro, condiziona umori e cambia gli orizzonti. (L'HuffPost)

Adesso abbiamo deciso di seguire un’altra strada, e siamo contenti che Conte ci sia, ma paghiamo questi cambiamenti e ritardi. Onorevole Spadafora, il nuovo M5s di Conte da dove deve ripartire? (L'HuffPost)

Movimento 5 stelle. Fu vera gloria?

Giuseppi al veleno («Il premier ci disorienta») sogna lo strappo ad agosto, mentre gli onorevoli, in ansia per la rielezione, sperano di bruciarlo alle amministrative. Dibba è pronto a guidare il partito di Davide Casaleggio. (La Verità)

Non è ancora chiaro se il ministro degli Esteri Luigi Di Maio entrerà a far parte della segreteria di Conte. Ad ogni modo l'ex inquilino di Palazzo Chigi darà la sua impronta alla segreteria, con l'innesto di figure nuove e garantendo una forte presenza femminile. (Adnkronos)

L’humus in cui è cresciuto. L’humus del Movimento 5 Stelle non va ridotto esclusivamente al popolo viola, al Fatto quotidiano, ai blog, e ai movimenti anti-berlusconiani degli anni 2009-2011, ma va inquadrato in un percorso iniziato molto prima. (Tempi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr