Serie A a 18 squadre, il taglio non piace: in minoranza i club favorevoli alla riforma chiesta dalla Figc

Serie A a 18 squadre, il taglio non piace: in minoranza i club favorevoli alla riforma chiesta dalla Figc
Corriere della Sera SPORT

La Serie A è fredda davanti alla riforma della serie A, invocata dal presidente federale Gabriele Gravina.

Ovvio che due terzi della Serie A guardi invece con apprensione alla svolta, chiedendosi quante squadre diventerebbero beneficiarie del paracadute.

Non solo, i principali tornei continentali a cui si fa riferimento, Premier e Liga, sono stabilmente a 20 squadre e non ci pensano proprio a ridurre il numero

Ha altresì manifestato la disponibilità ad aprire un tavolo permanente con tutte le componenti affinché ciascuna di esse esponga passo dopo passo le proprie criticità. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri media

Sicuramente non sappiamo quali squadre possono essere a favore di una situazione del genere e soprattutto quante di esse diventerebbero beneficiarie del paracadute. Nella prima parte dell'assemblea i presidenti delle squadre si sono limitati ad ascoltare, senza esporre nessun parere sull'idea proposta. (Viola News)

In questo caso si passerebbe dalle attuali 380 gare a 308: un meno 19% che migliorerebbe soltanto leggermente con i play-off, e che rischia di acuire le perdite economiche provocate dalla pandemia. L'idea di scendere da 20 a 18 squadre in Serie A non sembra essere vista di buon occhio dalla maggioranza dei club, secondo l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. (Milan News)

Al vaglio anche play-off e play-out, come accade anche dalla Serie B in poi e in vari altri sport. La riduzione favorirebbe anche l’incremento di più partite a livello internazionale, come è nel progetto Uefa e Fifa. (Calcio Casteddu)

Serie A, la riduzione a 18 squadre non è vista di buon occhio dalla maggioranza dei club: la situazione

Sarebbe una riforma che permetterebbe ai giocatori di avere maggiore respiro anche in previsione delle coppe europee; che garantirebbe maggiore spettacolarità al nostro campionato., perché hanno una visione molto egoistica, certamente ottusa, di quella che è la gestione del calcio. (Calciomercato.com)

Ovvio che due terzi della Serie A guardi invece con apprensione alla svolta, chiedendosi quante squadre diventerebbero beneficiarie del paracadute. Ha altresì manifestato la disponibilità ad aprire un tavolo permanente con tutte le componenti affinché ciascuna di esse esponga passo dopo passo le proprie criticità. (TUTTO mercato WEB)

Per questo i presidenti di Serie A, durante l’Assemblea di Lega di mercoledì in cui si discuteva del nuovo format per il campionato, hanno chiesto tempo. In questo caso si passerebbe dalle attuali 380 gare a 308, 72 gare in meno pari al 19% del totale (CalcioNapoli24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr