Funivia del Mottarone, i penalisti napoletani in campo: “Non trionfi il giustizialismo”

Funivia del Mottarone, i penalisti napoletani in campo: “Non trionfi il giustizialismo”
Altri dettagli:
Il Riformista INTERNO

Francesca Sabella Nata a Napoli il 28 settembre 1992, affascinata dal potere delle parole ha deciso, non senza incidenti di percorso, che sarebbero diventate il suo lavoro.

E questo rappresenta un pericolo gravissimo a Verbania come a Napoli: in gioco c’è la tenuta democratica del Paese.

Giornalista pubblicista segue con interesse i cambiamenti della città e i suoi protagonisti

I penalisti napoletani si schierano dopo gli ultimi sviluppi della tragica vicenda della funivia piemontese: al gip che aveva chiesto la scarcerazione per due dei tre indagati è stato tolto il fascicolo, poi affidato a un altro che ha subito chiesto l’annullamento di quel provvedimento. (Il Riformista)

Ne parlano anche altri media

Del ritorno a casa di Eitan è stato informato anche Mario Fabrizio Fracassi, sindaco di Pavia. Mottarone, il piccolo Eitan Biran dimesso dall’ospedale: è a casa con la zia Aya e i cuginetti (Foto Ansa). (Blitz quotidiano)

E questa mattina alle 10, il piccolo Eitan è potuto tornare in ambulanza a casa degli zii nel Pavese. Intanto la Procura di Verbania ha notificato agli indagati l'avviso degli accertamenti non irripetibili su pc e cellulari. (Azzurra TV)

In ambulanza c’era la zia Aya, che non lo ha mai lasciato dalla sera del terribile incidente. E così il personale del Regina Margherita li farà recapitare nei prossimi giorni in una villetta in provincia di Pavia. (Corriere della Sera)

Incidente Mottarone, Eitan torna a casa

Eitan torna a Pavia. “Non sappiamo ancora con certezza ma probabilmente sarà seguito sia a Torino che a Pavia” spiegano fonti dell’ospedale in merito al percorso che seguirà Eitan. Gip che, però, non è più titolare del fascicolo e non deciderà sulla richiesta di incidente probatorio voluta dai legali di Tadini. (Cronachedi.it - Il quotidiano online di informazione indipendente)

Il piccolo ha lasciato il reparto Isola di Margherita, dell’ospedale Regina Margherita, ed è tornato in ambulanza a casa a Pavia accompagnato dalla zia. Questa mattina presto è stato dimesso Eitan, il bambino di 5 anni unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone (newsbiella.it)

Il bambino è tornato in ambulanza a casa a Pavia accompagnato dalla zia Aya. Questa mattina, 10 giugno, il piccolo Eitan, l’unico sopravvissuto della strage del Mottarone in cui sono morte 14 persone tra cui tutti i famigliari del bambino di origini israelian, è stato dimesso dal reparto Isola di Margherita dell’ospedale Regina Margherita di Torino. (La Voce di Novara)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr