Ex Ilva, "Capristo raccomandato per favorire l'avvocato Amara e lo stabilimento tarantino"

Ex Ilva, Capristo raccomandato per favorire l'avvocato Amara e lo stabilimento tarantino
La Voce di Manduria INTERNO

Segnatamente, il CAPRISTO stabilmente vendeva ad Amara e Nicoletti, la propria funzione

L'avvocato Piero Amara è stato arrestato dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta sull'ex Ilva coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza e nella quale è coinvolto anche l'ex procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo.

AMARA Piero, CAPRISTO Carlo Maria, NICOLETTI Nicola, PARADISO Filippo, RAGNO Giacomo. (La Voce di Manduria)

Su altre testate

«Favori per gli amici» Amara e Paradiso sono in carcere, Capristo ha l’obbligo di dimora, un avvocato e un ex consulente dell’Ilva commissariata sono agli arresti domiciliari, tutti con l’accusa di corruzione in atti giudiziari. (Corriere della Sera)

'avvocato Pietro Amara è stato arrestato dalla Guardia di Finanza nell'ambito di un'inchiesta sull'ex Ilva coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza e nella quale è coinvolto anche l'ex procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo. (Avvenire)

A Capristo è stato notificato l’obbligo di dimora nel capoluogo pugliese. Non è da escludere che la procura potentina possa avere altre carte utili a far luce sul "sistema Amara": un sistema che avrebbe quindi favorito l’avvocato siciliano, Capristo e altre persone coinvolte nel "patto corruttivo" (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Ex Ilva, il controllore e il controllato alla stessa tavola: nelle carte di Potenza la cena tra l’ex…

isure cautelari sono state disposte dalla Procura di Potenza, nell'ambito di un'inchiesta che riguarda presunte irregolarità commesse dall'ex procuratore di Taranto, Carlo Maria Capristo, in indagini sull'ex Ilva (AGI - Agenzia Italia)

A Paradiso, invece, spettava il ruolo di “intermediario” per “conto e nell’interesse” di Amara nei confronti dell’ex procuratore. A vario titolo sono contestati corruzione in atti giudiziari, corruzione nell’esercizio delle funzioni, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, concussione, abuso d’ufficio e favoreggiamento. (Il Fatto Quotidiano)

C’era anche l’ex commissario di Ilva in Amministrazione straordinaria Enrico Laghi tra coloro che nel 2016 sedevano a tavola dopo la nomina di Carlo Maria Capristo come nuovo procuratore di Taranto. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr