DRAGHI E LE RIAPERTURE/ 'Sono meglio dei ristori, riacquistiamo il gusto del futuro'

DRAGHI E LE RIAPERTURE/ 'Sono meglio dei ristori, riacquistiamo il gusto del futuro'
Il Sussidiario.net INTERNO

A Matteo Salvini che spinge per le riaperture dice che Roberto Speranza alla Salute l’ha voluto lui, Draghi, e ne ha “molta stima”.

Prima di incontrare la stampa Mario Draghi ha avuto una serie di colloqui: Pierluigi Bersani, Matteo Salvini, i rappresentanti delle regioni.

È quindi lui, Draghi, a premere per le riaperture, consapevole della crisi in cui si trovano tante persone.

E aggiunge che le riaperture ci saranno, ma nei tempi dettati dall’andamento dei contagi e della campagna vaccinale verso le classi più a rischio. (Il Sussidiario.net)

Se ne è parlato anche su altri giornali

In diretta ne parlano il vicedirettore de ilFattoQuotidiano. Segui la diretta col vicedirettore Simone Ceriotti (Di venerdì 9 aprile 2021) Corsie preferenziali, persone che hanno saltato la fila, destinata agli anziani, pur di vaccinarsi. (Zazoom Blog)

TgCom24 Covid, Draghi: "Voglio riaperture in sicurezza, attenzione per età e categorie a rischio". "E' venuto il momento di prendere decisioni" sulle fasce d'età per le vaccinazioni. "Rispetteremo l'obiettivo di 500mila vaccini al giorno" - Sul caso della mancanza di vaccini nel Lazio, Draghi afferma: "C'è stato un disguido, che sappia io. (Notizie - MSN Italia)

Le riaperture e i vaccini. Draghi si è detto "molto ottimista sull'andamento del programma vaccinale ma soprattutto sul clima di cooperazione tra Stato e Regioni". Se ci sono ragioni per trattar male Alitalia rispetto ad Air France le vedremo e non accetteremo discriminazioni arbitrarie", ha detto Draghi sul tema. (Sputnik Italia)

Draghi: "I vaccini ci sono, riaprire sì ma in sicurezza: no ai furbetti"

Con task force locali che entreranno in campo per aiutare gli enti a ‘mettere a terra’ i progetti. Una struttura centralizzata di controllo, “l’unica forma di presenza del governo nel Pnrr”, e poi la responsabilità diretta di Comuni, Province e Regioni sui 200 miliardi di interventi del Recovery Plan. (Travelnostop.com)

Queste platee di operatori sanitari che si allargano» ha continuato il premier prima di anticipare un provvedimento del commissario Figliuolo proprio per mettere ordine in queste priorità. «Uno può banalizzare e dire smettetela di vaccinare chi ha meno di 60 anni, i giovani o ragazzi, psicologi di 35 anni. (LegnanoNews)

“Il vero tema – ha detto Draghi – non sono per ora gli under 60 ma i più anziani e i più fragili. C’è molta differenza tra Regioni, le Regioni più avanti con le vaccinazioni presumibilmente potranno riaprire prima di altre, lo valuteremo” (FIRSTonline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr