Vaccini, ecco le Regioni che ne hanno fatti di più. E che potrebbero riaprire prima

Vaccini, ecco le Regioni che ne hanno fatti di più. E che potrebbero riaprire prima
la Repubblica INTERNO

"È chiaro che per le Regioni che sono molto avanti con i più vulnerabili sarà più facile riaprire", spiega in conferenza stampa il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Stando al numero dei contagi, nonostante i quasi 500 morti, l'Italia vira quasi tutta verso l'arancione già da martedì.

Lo sperando 6 delle 9 regioni attualmente in rosso: il Piemonte, la Lombardia, l'Emilia Romagna, la Toscana, il Friuli Venezia Giulia, la Calabria (la Repubblica)

Ne parlano anche altre testate

Ancora più chiaro Draghi è stato sulla grande opportunità del Recovery Plan Che vale per i vaccini come per il Recovery Plan. (Quotidiano del Sud)

CONTINUA A LEGGERE SU CALCIONEWS24 SALTA FILA – «Uno può banalizzare e dire: smettetela di vaccinare chi ha meno di 60 anni, i giovani o ragazzi, psicologi di 35 anni. (Juventus News 24)

Guardiamo al futuro del Paese, il Paese siamo tutti noi”. Prossima stagione turistica. Riaperture, economia che riparte e quindi guardando in là alla prossima stagione turistica, come suggerito anche dal Ministro del Turismo Massimo Garavaglia che, secondo lui, una possibile data sarebbe proprio quella del 2 giugno (Sempione News)

Vaccini, la psicologa Cialdella: “Gravi esternazioni di Draghi, nessuno salta la fila”

Ma con che coscienza un giovane, o comunque uno che non è compreso nelle prenotazioni, salta la lista e si fa vaccinare? Covid: conferenza stampa del Premier Draghi. Vaccini. “Sui vaccini bisogna seguire le linee guida del Ministro Speranza. (IMPERIAPOST)

“Tutti chiedono le aperture perché è la miglior forma di sostegno e sono consapevole della situazione di bisogno e disperazione”. Stampa. “Ho visto Salvini e i presidenti di Regioni, Anci e Province e anche Bersani questa mattina”, annuncia il presidente Draghi in conferenza stampa. (Salernonotizie.it)

Il commento della psicologa alle frasi del premier Draghi in conferenza stampa. “Nessuno salta la fila”. “Le sue esternazioni sono gravi perché pubbliche – afferma – mi auguro che possa rivedere quello che ha detto. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr