La crociata di Valditara: «Niente reddito di cittadinanza a chi non torna a scuola»

La crociata di Valditara: «Niente reddito di cittadinanza a chi non torna a scuola»
Il Manifesto INTERNO

Il caso . Abolizione del Rdc: la caccia ai poveri del governo Meloni prende di mira 140 mila ragazzi tra i 18 e i 29 anni. Il ministro dell’Istruzione e «del merito» Giuseppe Valditara: C’è il problema della dispersione scolastica? Togliere il sussidio a chi non ha diploma, non lavora, né si forma. Giovani nel mirino. Dopo i ravers, ora i «Neet». E nel turismo già si brinda alla maggiore precarietà (Il Manifesto)

Ne parlano anche altri media

Dopo il polverone che si è sollevato ieri, a causa delle sue affermazioni sui lavori socialmente utili e l’umiliazione, di cui poi si è scusato, si sono diffuse anche altre parole pronunciate dal ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara in un’intervista a Il Sole 24 Ore, riportata oggi anche da RaiNews. (Tecnica della Scuola)

Prosegue dritto sulla via del rigore il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, che sui social raccoglie le critiche per alcune dichiarazioni in cui, rilanciando i lavori socialmente utili da comminare agli studenti violenti, esalta «l'umiliazione» come fattore fondamentale di «crescita». (Gazzetta di Parma)

Ministro dell'Istruzione e del Merito - definizione contestata e origine della prima polemica sul suo ministero - docente di Diritto privato all'Università di Torino, nonché ex parlamentare di An, Valditara si è già occupato di scuola. (L'HuffPost)

Valditara: “Insegnare a gestire l’intelligenza artificiale già dai tecnici e professionali”. Sul reddito di cittadinanza: “Chi ottiene sussidio deve completare obbligo scolastico”

La finalità della sua azione politica, racconta al Sole 24 Ore, «è quella di promuovere e realizzare la persona di ciascuno studente. Anche se uno dei suoi primi atti politici è stato rivolto ai docenti, con l’intesa sul rinnovo del contratto che porterà a ogni prof 124 euro di aumenti mensili medi, per Giuseppe Valditara «la centralità del sistema scolastico ce l’hanno gli studenti». (Il Sole 24 ORE)

Valditara, intervistato da Monica Setta nel programma Il Lo ha detto il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, spiegando che la proposta va nella direzione di garantire a studenti e docenti un tempo di studio in classe senza distrazioni. (Secolo d'Italia)

“Per far funzionare gli Its, che non possono essere delle monadi, serve una grande filiera sul modello tedesco. Dobbiamo garantire una filiera coerente e ben strutturata che dalla formazione professionale porti fino agli Its che hanno eguale dignità dell’università”. (Orizzonte Scuola)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr