Fisco, cartelle esattoriali: tutte le Faq dell’Agenzia delle Entrate

Consumatore.com ECONOMIA

Ecco come funziona. Infine la Legge 106/2021 ha fissato nuovi termini entro cui poter effettuare il pagamento per mantenere i benefici delle misure agevolate.

Le domande più comuni riguardano la sospensione dei pagamenti delle cartelle esattoriali, i versamenti e le rateizzazione di queste.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le Faq relative alle domande e risposte più comuni su cartelle esattoriali, versamenti e rateizzazione. (Consumatore.com)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il Ministero dell’Economia e Finanza sta predisponendo la riforma del Fisco, che prevede anche il nuovo patto con i cittadini. Le risorse che dovrebbero finanziarla verranno prese dai soldi recuperati dall’evasione. (I-Dome.com)

Altre cartelle esattoriali, quelle che risalgono al periodo 2000/2010 sono state azzerate, ma solo per chi ha un reddito inferiore a 30.000 euro, e per le cartelle esattoriali che sono inferiori a 5.000 euro complessive Nel frattempo, dal primo settembre, sono in arrivo milioni di cartelle esattoriali arretrate per i contribuenti italiani. (The Wam.net)

Mercoledì 28 Luglio 2021, 21:53 - Ultimo aggiornamento: 22:03. Cartelle esattoriali: un pizzico di carota, ma soprattutto molto bastone. Anche il contenzioso, osserva il governo, «ne risulterebbe semplificato: il contribuente che riceverà una cartella chiamerà in giudizio un soggetto solo» (ilmessaggero.it)

In dettaglio: entro il 31 luglio 2021 si pagano le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31 marzo 2020 (saldo e stralcio). (Quotidianodiragusa.it)

Condono cartelle esattoriali: primo passo il 20 agosto. Sui tempi ormai ci siamo: non oltre il 20 agosto l’Agenzia della Riscossione dovrà inviare alle Entrate l’elenco dei codici fiscali dei contribuenti potenzialmente interessati dal condono cartelle esattoriali. (The Wam.net)

Aosta: riscossione crediti, inviate prime lettere ai Top 100 debitori. Sul piatto circa 34 milioni di euro di crediti da riscuotere; Borre: «Attivata da tempo banca dati unica per le riscossioni». «Chiediamo – ha concluso – di provvedere alla riscossione coattiva e di mettere mano a metodi più persuasivi, istituendo un ufficio unico delle entrate». (gazzettamatin.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr