Bologna: sequestrate 110mila scansioni di testi universitari nelle copisterie

Bologna: sequestrate 110mila scansioni di testi universitari nelle copisterie
LaPresse INTERNO

L’attività, preceduta da mirati sopralluoghi e servizi occulti di osservazione e controllo, ha condotto al sequestro di personal computer e hard disk al cui interno sono state rinvenute, in formato digitale, le scansioni integrali di oltre 110 mila opere librarie, pronte per la stampa e la rivendita illecita; contestualmente, sono state rinvenute e sequestrate riproduzioni integrali di numerosi libri già fotocopiati e rilegati. (LaPresse)

La notizia riportata su altri giornali

Stamattina è atteso davanti al giudice per l’interrogatorio di garanzia Ikram Ijaz, il cugino di Saman consegnato mercoledì alle autorità italiane dopo essere stato arrestato lo scorso 29 maggio in Francia, mentre stava tentando di scappare in Spagna. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Il cugino di Saman Abbas, Ikram Ijaz, si è dichiarato totalmente estraneo alla sparizione della ragazza. (Tuttosport)

Interrogatorio di garanzia a Reggio Emilia per Ikram Ijaz, il cugino di Saman Abbas, la 18enne pachistana scomparsa da oltre un mese da Novellara, che gli inquirenti sospettano sia stata uccisa per aver rifiutato un matrimonio combinato in patria. (La Gazzetta di Reggio)

Saman, il cugino parla per sei ore con il legale. Questa mattina l’interrogatorio in carcere

Perché è partito in fretta e furia da Campagnola, paese confinante con Novellara nel quale era domiciliato? Sono le 14.45 quando contattiamo l’avvocato Luigi Scarcella: «Sto entrando in carcere in questo momento - ci risponde - Incontrerò Ikram per la prima volta, ad ora non so ancora nulla dell’interrogatorio di garanzia». (Corriere della Sera)

«Ha dichiarato di non aver nulla a che vedere con la sparizione della ragazza. CRONACA Video. Intanto spunta un video che ritrae gli ultimi istanti della ragazza prima della scomparsa (ilmessaggero.it)

E proprio Ijaz – estradato mercoledì mattina dalla Francia e giunto nel tardo pomeriggio al carcere della Pulce – è fra i cinque familiari accusati, in concorso, di omicidio premeditato con l’aggravante dei futili motivi. (La Gazzetta di Reggio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr