Un caricatore unico per tutto, la proposta Ue contro lo spreco

Ticinonline SCIENZA E TECNOLOGIA

Sono le due principali misure contenute in una nuova proposta di direttiva della Commissione europea per tagliare i rifiuti elettronici.

Anche per il commissario europeo per il mercato interno Thierry Breton la proposta è «un passo importante per aumentare la praticità e ridurre gli sprechi».

L'Usb-C sarà la porta comune, ciò significa che sarà possibile caricare i propri dispositivi con lo stesso caricatore indipendentemente dalla loro marca. (Ticinonline)

Su altri media

Le ha fatto eco anche Breton, secondo cui la misura rappresenta “un passo importante per aumentare la praticità e ridurre gli sprechi“. “Non è contro qualcuno, Apple o altri”, ha aggiunto il commissario, spiegando di aver avuto contatti con l’amministratore delegato dell’azienda americana, Tim Cook, anche se su argomenti diversi (Il Fatto Quotidiano)

Dopo anni di riflessione, la Commissione Europea presenta la sua proposta legislativa che ora dovrà essere approvata dal Consiglio Europeo e dal Parlamento Europeo. Ad oggi, nell’Unione europea, circa 420 milioni di telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici sono stati venduti nell’ultimo anno. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr