Fatima morta a 3 anni giù dal balcone a Torino: il patrigno accusato di omicidio colposo

Leggo.it INTERNO

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Gennaio 2022, 12:50

Fatima caduta dal balcone a Torino, il patrigno: «Tragico gioco, la lanciavo e la riprendevo». Lo ha deciso il gip Agostino Pasquariello, che ha però riformulato l'accusa nei suoi confronti: non omicidio volontario con dolo eventuale, come ipotizzato al momento del fermo, ma omicidio colposo.

Resta in carcere Azhar Mohssine, il marocchino di 32 anni fermato dalla polizia a Torino per la morte della piccola Fatima, la bimba di tre anni che giovedì sera è precipitata da un palazzo nel centro di Torino. (Leggo.it)

La notizia riportata su altri giornali

Sussistono però, secondo il giudice, le esigenze cautelari per trattenere l’uomo in carcere. “La lanciavo in aria, la buttavo e la prendevo, poi mi è scivolata” ha detto l’indagato al giudice Agostino Pasquariello. (La Stampa)

La piccola Fatima e il patrigno ora accusato di omicidio. "Ci stiamo chiedendo un po' tutti - si interroga una vicina - come abbia potuto una bimba così piccola scavalcare le ringhiere del ballatoio che sono alte". (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr