Padova, uomo morto incastrato in un tombino: cercava di recuperare qualcosa

Padova, uomo morto incastrato in un tombino: cercava di recuperare qualcosa
Altri dettagli:
Sky Tg24 INTERNO

La vittima aveva 55 anni e, secondo una prima ipotesi, sarebbe morto soffocato.

Il corpo è a disposizione dell'autorità giudiziaria, sul caso indaga la squadra Volante della polizia

Indaga la polizia. Il cadavere di un uomo, per metà incastrato dentro un tombino, è stato scoperto nella notte tra lunedì e martedì a Padova, in via Palestro.

L’ipotesi è che l’uomo, forse in preda all'alcol, dopo aver tolto il coperchio in ghisa si sia messo a cercare, rimanendo incastrato nel tombino per poi soffocare a causa della fanghiglia. (Sky Tg24 )

La notizia riportata su altre testate

Dopo aver tolto il coperchio in ghisa si era messo a cercare, rimanendo incastrato nel tombino per poi soffocare a causa della fanghiglia. A fare il ritrovamento è stata una guardia giurata, che ha chiamato subito la polizia. (Il Giornale di Vicenza)

Si ritiene infatti che al 55enne, ormai prossimo a rincasare a piedi, possano essere cadute le chiavi o qualche altro oggetto all'interno del tombino. Il 55enne aveva passato un periodo duro, poiché qualche anno fa aveva travolto in auto e ucciso un pedone. (ilmessaggero.it)

La polizia di Stato è giunta sul posto - dove già si trovavano i sanitari del Suem 118 - insieme alla polizia scientifica e al medico legale intorno alle 3.30 di notte: il 55enne abitava nelle vicinanze di via Palestro (PadovaOggi)

Padova, 55enne muore soffocato in un tombino: stava cercando di recuperare qualcosa, ma è rimasto incastrato

A chiamare la polizia è stato un agente della security sconvolto dal vedere le gambe di un uomo spuntare da un tombino in piena notte. Si chiamava Salvatore Masia, sardo, faceva l’operatore socio-sanitario, era residente in via Palestro molto vicino al luogo in cui è stato ritrovato. (Corriere della Sera)

i è infilato a testa in giù in un tombino per recuperare le chiavi cadute accidentalmente, scivolando all'interno e annegando senza più riuscire a disincastrarsi. Un tragico. (ilgazzettino.it)

Questa l’ipotesi dopo che una guardia giurata, la scorsa notte, ha trovato un cadavere in via Palestro a Padova: era disteso sulla strada e il busto era infilato nella cavità. È morto però soffocato a causa della fanghiglia e gli operatori del 118 hanno solo potuto constatarne il decesso (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr