Festival del Cinema - La Calabria segreta di Frammartino conquista Venezia. “Il Buco” vince il premio speciale della giuria

Festival del Cinema - La Calabria segreta di Frammartino conquista Venezia. “Il Buco” vince il premio speciale della giuria
LaC news24 CULTURA E SPETTACOLO

«Grazie a chi ha creduto a questo salto nel buio, produttivo.

Frammartino, incredulo e felice, è salito sul palco per raccogliere il frutto più dorato del suo lavoro e ha ringraziato, emozionatissimo, tutti quelli che gli sono stati accanto in questa grande avventura.

Grazie a Doppio Nodo Double Bind, alla Calabria Film Commission, grazie a Rai cinema, ai miei compagni di viaggio, a Giovanna Giuliani che ha scritto questo film con me, grazie ad Antonio Larocca, grazie alla speleologia italiana che si prende cura del buio e di ciò che non ha forma. (LaC news24)

Su altre testate

Negli ultimi giorni, stiamo assistendo a immagini che ci riportano agli anni più bui nella storia del Paese. Roma, 14 set. (LaPresse)

Per un paio di giorni si emerge alla luce e poi si torna felicemente di sotto e si continua a lavorare». A loro è piaciuto e siamo partiti, anche con il sostegno della Calabria Film Commission». (Gazzetta del Sud)

Lo afferma, in una nota, Gianvito Casadonte, direttore artistico della Calabria Film Commission. Una soddisfazione enorme per Caulonia, orgogliosa di annoverare un artista come Frammartino tra i suoi figli migliori. (Corriere della Calabria)

La Calabria vince anche a Venezia: al Buco di Frammartino il premio speciale della giuria

La pellicola girata in quei luoghi dl regista di origini calabresi, racconta l’impresa compiuta nel 1961 da un gruppo di speleologi calatisi a quasi 700 metri sottoterra dove venne scoperta l’allora seconda grotta più grande del mondo. (CatanzaroInforma)

Cerchiara di Calabria, è un dato ormai assodato e consolidato tra gli specialisti della materia, rappresenta uno dei siti naturalistici più importanti e attenzionato ormai da decenni dalla speleologia regionale e nazionale» ha dichiarato il sindaco di Cerchiara di Calabria, Antonio Carlomagno. (ABMreport)

Ne aveva tutti i titoli Michelangelo Frammartino, un intellettuale cineasta milanese di residenza, ma che ha sempre dichiarato “Sono calabrese, e i calabresi nascono ovunque nel mondo”. È il trionfo di Michelangelo Frammartino calabrese fuori della Calabria per necessità economica che da Venezia non ha mancato di dire che dalla nostra regione si parte ancora per studiare e per andare a curarsi. (Quotidiano del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr