Venezuela, Maduro espelle ambasciatrice Ue dopo le sanzioni di Bruxelles: “Basta colonialismo”

Venezuela, Maduro espelle ambasciatrice Ue dopo le sanzioni di Bruxelles: “Basta colonialismo”
Il Fatto Quotidiano Il Fatto Quotidiano (Esteri)

Una scelta diplomatica condannata dall’Alto Rappresentante Josep Borrell che ha annunciato “misure di reciprocità” e la convocazione “dell’ambasciatore di Maduro presso le istituzioni europee al servizio di azione esterna della Ue”.

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato di aver deciso l’allontanamento dell’ambasciatrice dell’Unione europea nel giro di 72 ore, dopo le nuove sanzioni imposte da Bruxelles. Infine il capo dello Stato ha sostenuto che «l’Europa ha fallito con il fuggiasco dalla giustizia Juan Guaidó. (Corriere del Ticino)

– ha detto Maduro rivolto all’Unione Europea e al suo “neocolonialismo che non rispetta le decisioni di uno stato sovrano”. Lo ha annunciato il presidente Nicolas Maduro durante la consegna del premio nazionale di giornalismo Simon Bolivar (L'AntiDiplomatico)

Intanto, la tensione sta crescendo anche con il blocco UE. Perché l’UE ha sanzionato i funzionari di Maduro? (Money.it)

L'annuncio è arrivato dalla presidente del Consiglio elettorale nazionale, Indira Alfonzo, senza però specificare la data esatta del voto. Le sfide future. La scelta di andare al voto entro l'anno, fatta da Caracas, aumenta la tensione tra il presidente Maduro e il leader dell'opposizione Guaidò. (Vatican News)

Il capo di Stato socialista ha annunciato l'espulsione della rappresentante dell'Unione europea Isabel Brilhante Pedrosa durante un discorso al palazzo presidenziale di Miraflores. Lo ha scritto oggi su Twitter l'alto rappresentante Ue per la Politica estera Josep Borrell. (Tiscali.it)

Ante las acciones intervencionistas, racistas y supremacistas de la Unión Europea que agreden con sanciones a venezolanos, decidí darle 72 horas a su embajadora para que abandone el país. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr