Franco promette più aiuti alle partite Iva. Tesoretto da 4 miliardi

Franco promette più aiuti alle partite Iva. Tesoretto da 4 miliardi
L'HuffPost ECONOMIA

In audizione alla Commissione Bilancio della Camera sul Dl Sostegni Bis, Franco ha spiegato che le domande di sostegni a fondo perduto dalle partite Iva, attese a 3 milioni, sono state inferiori e “dall’Agenzia delle Entrate emerge un numero di domande sotto i due milioni”.

Utilizzare il ‘tesoretto’ di circa quattro miliardi emerso per le domande inferiori a quanto stimato dai contributi a fondo perduto alle partite Iva, “per l’intervento estivo sulla base dei risultati di esercizio”, alzando la soglia per accedere agli aiuti fino a 15 milioni di fatturato. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altre testate

editato in: da. Possibili buone notizie in arrivo per le Partite IVA. Attese intorno ai 3 milioni, le domande di sostegni a fondo perduto dalle partite Iva sono state inferiori e quindi sarà possibile estendere gli aiuti anche oltre la soglia di fatturato finora consentito, alzandola dai 10 attuali ai 15 milioni. (QuiFinanza)

In audizione alla Commissione Bilancio della Camera sul Dl Sostegni Bis, Franco ha spiegato che le domande di sostegni a fondo perduto dalle partite Iva, attese a 3 milioni, sono state inferiori e «dall'Agenzia delle Entrate emerge un numero di domande sotto i due milioni». (ilmessaggero.it)

È l'idea lanciata dal titolare del Mef in audizione alla Commissione Bilancio della Camera: la soglia per accedere potrebbe essere alzata fino a 15 milioni di fatturato. (Sky Tg24 )

Bonus collaboratori sportivi, Franco: “Dal 16 giugno partiranno i pagamenti”

Misure di "dimensioni eccezionali" necessarie per contrastare lo shock pandemico, ha detto Balassone, ricordando che "l'intervento pubblico avrà il compito non semplice di farsi più selettivo, concentrandosi nei settori che più a lungo sconteranno difficoltà legate alla crisi sanitaria, sostenendo e accompagnando verso una nuova occupazione chi ancora sarà senza lavoro». (Rai News)

Lo ha detto il ministro dell’Economia Daniele Franco in audizione alla Commissione Bilancio della Camera a proposito dell’attività di riscossione dell’Agenzia delle Entrate, aprendo così a ulteriori proroghe o interventi per facilitare i contribuenti. (Il Sole 24 ORE)

E’ giusto ricordare che i beneficiari riceveranno un bonifico da Sport e Salute, e non dall’Agenzia delle Entrate, soltanto dopo che il Ministero dell’Economia e delle Finanze avrà trasferito le risorse per i pagamenti (TiroLiberoWeb)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr