Conte prende atto che anche i deputati M5s dopo i senatori vogliono un Mattarella bis

Open INTERNO

Incassato il colpo, Conte ha capito che nel gruppo alla Camera la musica rischiava di essere la stessa, e negli ultimi giorni ha parlato il meno possibile.

E questa garanzia è assicurata solo se tutto resta com’è, al Quirinale e a Palazzo Chigi.

Ma alla fine il capogruppo Crippa, non vicino all’ex premier, ha invitato a rispettare tutte le posizioni, e la loro legittimità, difendendo esplicitamente la scelta dei senatori

Per onor di firma, i deputati più vicini a Conte hanno attaccato questa linea, accusando i senatori di averla scelta proprio per mettere in difficoltà il capo politico. (Open)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Renzi: non credo a un Mattarella bis. «Scommetto che il 27 gennaio avremo un Presidente della Repubblica o una Presidente della Repubblica. «Dobbiamo affrontare questo passaggio – dice Giuseppe Conte aprendo l’assemblea congiunta M5S – esprimendo la nostra forza politica e il nostro coraggio morale. (La Stampa)

“Lo fa per motivi istituzionali e di garbo – spiega un deputato M5S – È troppo corretto per dire chiaramente che sarebbe disposto a un secondo mandato. Dalla giornata di oggi capiremo quale sarà il nome che il Movimento avanzerà nel momento del primo giro di votazione. (LA NOTIZIA)

Il silenzio di Conte di fronte all'ipotesi, ventilata da Salvini, del governo con dentro i leader dei partiti di maggioranza. Giuseppe Conte un nome per il Quirinale lo fa, anche se solo per mettere un veto su Silvio Berlusconi. (ilGiornale.it)

Conte non si fida di M5s: sul Colle non scopre le carte

In questi minuti è in corso su Zoom l’assemblea dei deputati e dei senatori per fare il punto sul Quirinale. Nessun nome, invece, è stato fatto per il Colle, almeno per ora, segno che nel M5s sono ancora in alto mare. (Open)

12 gennaio 2022 a. a. a. Nell'M5s non si vedono soluzioni per sbloccare il voto sul Quirinale. | Video. L'altra indicazione del gruppo di Montecitorio è un no secco al passaggio di Mario Draghi sul Colle più alto. (Liberoquotidiano.it)

Lo anticipa nel primo pomeriggio un contiano di ferro: “Ma figurati se scopre le carte stasera. Fin qui tutto normale, se non che il capo politico è ritratto a braccetto con Goffredo Bettini, gran tessitore del Pd. (L'HuffPost)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr