La Top 10 dei vini più venduti in Italia nel 2021: la classifica

inItalia INTERNO

L’anno del Covid-19 ha fatto riscoprire agli italiani i vini autoctoni.

Proprio questi vini occupano, infatti, tutte le prime 10 posizioni delle bottiglie che hanno fatto registrare il maggior incremento dei consumi in valore.

Vini più venduti in Italia: l’analisi di Coldiretti. La speciale top 10 dei vini che, nel periodo considerato, in Italia hanno fatto registrare il maggior incremento delle vendite, ha evidenziato risultati definiti “sorprendenti” da Coldiretti, mostrando un profondo cambiamento nelle abitudini di consumo degli italiani. (inItalia)

Ne parlano anche altri media

Va meglio in Giappone, con il Belpaese secondo solo alla Francia. Lo rileva, oggi nel corso della Vinitaly Special edition, uno studio del neonato Osservatorio di Unione italiana vini (Uiv) realizzato in collaborazione con Vinitaly. (La Repubblica)

Aumentano addirittura del 67% le vendite in Cina ma a trainare le bottiglie italiane oltre confine nel 2021 sono anche i consumatori europei. L’avanzare della campagna vaccinale anti Covid – aggiunge Coldiretti Puglia - sta favorendo il ritorno alla vita di comunità e la riapertura dei ristoranti che hanno ripreso slancio dopo un 2020 di sofferenza (AltamuraLive.it)

Una vetrina d’eccezione anche per le produzioni calabresi che sono inserite tra le cantine più prestigiose del Paese”. “Crediamo – sottolinea il presidente di Confagricoltura Calabria – che sia anche questo uno dei modi per far comprendere che la competizione sul piano internazionale debba essere giocata sul piano della qualità se la si vuole vincere. (Il Lametino)

Oggi incontriamo Genny, Giada e Joys Giaveri della Caviar Giaveri azienda trevisana che produce caviale di alta qualità da allevamento di pregiatissimi esemplari di storione. Perché il contatto del caviale con un cucchiaino di alluminio fa ossidare il caviale e gli cambia il sapore (pesceinrete.com)

Vladimir Maslov, fondatore di Vinopark Russia: “Da noi in Russia va molto il Pinot grigio, immediatamente dietro Valpolicella, Chianti e Prosecco”. Vinitaly Special Edition è in contemporanea con Enolitech, dedicato alle tecnologie per la produzione di vino, olio e birra e con Sol&Agrifood, con le aziende dell’agroalimentare di qualità. (Nordest Economia)

Questa Vinitaly Special Edition, per Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, si colloca «dopo 20 mesi di incubo» e, allo stesso tempo, in un momento d’oro per il vino italiano. Strategico anche il ruolo di ICE-Agenzia per l’incoming di 200 buyer e operatori dall’estero, provenienti da 35 Paesi a Vinitaly Special Edition. (TgVerona)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr