Nastri d'Argento 2022: i look sul red carpet. Drusilla Foer magnifica

Nastri d'Argento 2022: i look sul red carpet. Drusilla Foer magnifica
DiLei CULTURA E SPETTACOLO

Sono andati in scena i, l’appuntamento si è tenuto al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo a Roma.

Un’occasione per premiare il cinema italiano, ma anche per osservare i look sul red carpet.

Elegantissima, ma del resto non ci saremmo aspettati nulla di diverso, con unache gioca sulle trasparenze

Tra i più belli della serata quello sfoggiato da Drusilla Foer , che ha ricevuto il premio per ilnella pellicola Sempre più bello. (DiLei)

Ne parlano anche altre testate

La serata dei Nastri d’argento, vince “E’ stata la mano di Dio”. A Mario Martone i premi per la regia e la sceneggiatura. Roma, 21 giu. Per il Sindacato dei Giornalisti cinematografici, che assegna i Nastri, film dell’anno è “Marx può aspettare” di Marco Bellocchio, mentre Giulia Louise Steigerwalt è stata la miglior regista esordiente con “Settembre” (Agenzia askanews)

Tanti i personaggi di spicco che si sono avvicendati sul palco dei Nastri di quest’anno, da Paolo Sorrentino e Teresa Saponangelo, premiati rispettivamente per Miglior Film e Miglior Attrice Protagonista con È stata la mano di Dio, a Pierfrancesco Favino, Miglior Attore Protagonista per Nostalgia, ex-aequo con Silvio Orlando, premiato per la sua interpretazione in Ariaferma e Il bambino nascosto. (Rai Storia)

Una storia che, in questo libro, non segue una suddivisione in capitoli ma in round: perché, per Vincenzo, la vita è come un incontro di boxe’ WhatsApp Facebook Twitter Email Print. Si terrà Sabato 25 Giugno alle 19 presso il Palazzo Monte dei Pegni la presentazione del libro ‘Senza guardia. (Caserta Web)

Nastri d'argento, Grande: “Un bel segnale per il cinema italiano e per la Calabria”

Altra regista ad essere premiata in questa edizione dei Nastri d’Argento è Giulia Louise Steigerwalt per Settembre, sua opera prima. (Artribune)

Tra i premi vinti, insieme a quello per il miglior film anche quelli per le attrici Teresa Saponangelo e Luisa Ranieri. ‘E’ stata la mano di Dio’ vince anche per il miglior produttore, Lorenzo Mieli con Paolo Sorrentino in una produzione The Apartment (società del gruppo Fremantle). (Cronache Campania)

Un altro premio speciale per i giovani, il premio “Graziella Bonacchi”, è stato assegnato a Swamy Rotolo (già vincitrice del David di Donatello come migliore attrice protagonista) per “A Chiara”. Sempre per “A Chiara”, era già stato reso noto in precedenza ed è stato consegnato ieri sera il Nastro speciale al regista Jonas Carpignano (Gazzetta del Sud - Edizione Calabria)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr