Bce vede rischi per outlook economia da nuova ondata contagi Da Reuters

Bce vede rischi per outlook economia da nuova ondata contagi Da Reuters
Investing.com ECONOMIA

Il logo dell'Euro presso la sede centrale della Banca centrale europea a Francoforte.

REUTERS/Kai Pfaffenbach. FRANCOFORTE (Reuters) - Una nuova ondata di contagi da Covid potrebbe rappresentare un rischio per la ripresa economica della zona euro, ha detto oggi il presidente della Banca centrale europea, Christine Lagarde, dopo aver fatto riferimento a un periodo ancora più lungo di sostegno monetario. (Investing.com)

Ne parlano anche altri media

Ma i cosiddetti falchi hanno completamente eliminato dal tavolo della discussione proprio l’annuncio relativo al processo di morphing del programma anti-pandemico. Almeno, stando proprio al risentito appunto di Christine Lagarde (Money.it)

Bce «paziente» - In questo momento ci vuole pazienza, «nessuno di noi vuole una stretta prematura» della politica monetaria Niente modifiche all'orizzonte - La Bce conferma la stima «che i principali tassi d'interesse della rimarranno ai livelli attuali o inferiori» ancora a lungo, anche se questo dovesse «comportare un periodo transitorio in cui l'inflazione sarebbe moderatamente al di sopra dell'obiettivo» fissato. (Ticinonline)

dito da Associazione Culturale TUTTOGGIPiazza Sansi 5 | 06049 Spoleto (PG)CF 93026830542 | PI 03699290544Iscrizione al Registro per la Pubblicazione di Giornali e Periodici del Tribunale di Spoleto n. (TuttOggi)

La Bce: "Aiuti e minitassi più a lungo"

Keystone. La Banca centrale europea (Bce) sarà «paziente» , «nessuno di noi vuole una prematura stretta» della politica monetaria. Il consiglio ha lasciato invariati i tassi e «non ha discusso del futuro del Pepp», il Programma di acquisto per l'emergenza pandemica. (Bluewin)

Il Covid rimane una minaccia per l'economia della zona euro anche se le imprese stanno riaprendo e le persone vengono fuori dai lockdown, ha detto Lagarde. (Yahoo Finanza)

In merito, la Bce ha detto che per la ripresa c'è ancora «molta strada da fare» e che l'inflazione «aumenterà ancora per poi diminuire nel 2022». Spazio alle fluttuazioni dell'inflazione e tolleranza sui prezzi con tassi invariati che resteranno bassi a lungo, oltre a un possibile incremento del programma di aiuti pandemici. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr